Turisti a Venezia: dopo le biciclette ecco i monopattini in giro per la città

ultimo aggiornamento: 20/08/2019 ore 09:33

724

Dopo le biciclette ecco i monopattini: in giro per il centro storico di Venezia

Indiscutibilmente adulti, non bambini ma forse comunque poco ‘maturi’, fermati a Venezia centro storico dalla Polizia locale: andavano in giro per la città con monopattini ‘professionali’.

Camminare stanca, ed ecco gli espedienti per spostarsi velocemente con poca fatica nella città storica. Questo è quello che devono pensare evidentemente i turisti che arrivano a Venezia considerandola una città con viabilità stradale. E dopo le biciclette, ecco i monopattini.

La coppia di turisti lituani che circolava per Rialto nel momento in cui è stata fermata conduceva a mano i due mezzi a ruote, ma ciò non li ha salvati dalle sanzioni.

I due, marito e moglie, sono stati sanzionati con 100 euro perché tra la folla creavano intralcio e pericolo alla circolazione pedonale.

Sempre la Polizia locale ha beccato due manolesta che hanno colpito al Fontego. Le due donne di origine cilena avevano messo a segno un furto con destrezza nella giornata di Ferragosto.

La coppia aveva seguito un turista cinese mentre effettuava acquisti per un valore di circa 1200,00 euro e nel momento in cui l’uomo ha appoggiato al suolo la borsa di oggetti già acquistati, se ne è impadronita uscendo dalla porta principale.

Il giorno successivo la coppia di malfattrici si è ripresentata all’interno polo commerciale per ritentare il colpo, ma è stata intercettata dal Nucleo di Pronto Impiego della Polizia locale, allertato dalla vigilanza interna, che attraverso il servizio di videosorveglianza era riuscito a immortalare ingresso e uscita delle ladre.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here