24.9 C
Venezia
venerdì 18 Giugno 2021

Tuffatori seriali a Venezia, arrivano le prime multe

HomeTuffi vietatiTuffatori seriali a Venezia, arrivano le prime multe

Aria d'estate: turista fa il bagno in Riva degli Schiavoni

Si intensificano i servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore di Venezia, dott. Danilo Gagliardi, in questo periodo di intenso flusso turistico in vista del Ferragosto.

Controlli a Venezia destinati non solo a prevenire fenomeni criminosi, ma anche a combattere quel degrado che il Questore ha ben definito una «maleducazione imperante che si autoalimenta con l’emulazione».

Già nella notte si sono avuti i primi risultati: verso le 2.30 due giovani turisti tedeschi sono stati avvistati “in flagranza”, nel sestiere di San Marco, uno in mutande mentre usciva dall’acqua, l’altro, anch’egli in mutande, ancora asciutto, in procinto di tuffarsi.

L’equipaggio della volante che pattugliava la zona li ha interrogati in merito: candidamente il giovane già “rinfrescatosi” ha riferito di aver fatto una nuotata mentre il secondo ha asserito di volersi tuffare, entrambi ignari – a loro dire – del divieto di tale condotta.

In accordo con la Polizia Locale, si invitavano i due presso gli Uffici di quest’ultima e qui venivano loro contestate le infrazioni commesse.

I controlli hanno portato la polizia a sanzionare, nel corso della mattinata, altri due turisti, questa volta australiani.

È stato fulmineo, infatti, l’intervento della volante lagunare che, su segnalazione di un tassista, si è immediatamente portata presso l’imbarcadero ACTV di San Marcuola.

E qui, lungo la fondamenta adiacente Calle del Megio, gli operatori hanno trovato due giovani, uno dei quali intento ad asciugarsi dopo aver fatto un tuffo nelle acque del canale.

Anche in questo caso si provvedeva a sanzionare il comportamento dei due turisti, stante il divieto di balneazione in tutti i rii e canali del Bacino San Marco.

Si sottolinea, ancora una volta, l’importanza della collaborazione di tutti i cittadini e, come ricorda il Questore Gagliardi, la tempestività della segnalazione risulta preziosa per consentire alle forze di polizia di intervenire in maniera efficace.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor