Tosi fuori dalla Lega. “Il mio errore? Fidarmi”

ultimo aggiornamento: 30/03/2015 ore 08:36

127

Tosi fuori dalla Lega

Candidarsi contro Zaia o no? Flavio Tosi si è lasciato un po’ di giorni per capire come agire. Intanto a Verona l’ex sindaco leghista ha chiarito il suo pensiero nella conferenza stampa: se ora Alessandra Moretti del Pd sarà in vantaggio alle Regionali, la responsabilità è attribuibile ad uno solo e cioè Matteo Salvini.

«Salvini il dittatore della Lega che ha trovato la scusa della mia fondazione per passare sopra la Liga Veneta». «Salvini la persona sleale e scorretta pur di farmi fuori è disposto a sacrificare il Veneto». Tosi incolpa poco Zaia invece, che lo ritiene reo solamente di non averlo voluto incontrare per le liste.

Tosi pensa di non aver commesso nessun errore, eccetto quello di fidarsi e infatti lunedì 2 marzo, durante il Consiglio Federale, Salvini gli ha rinfacciato le liste riconducibili ai «Fari» in preparazione a Brescia, Pavia, Mantova e in altre città e gli ha addossato la colpa dei conflitti sorti con i leghisti locali.

Ai suoi fedelissimi, il sindaco di Verona ha detto: «Che sia una libera scelta» e per quanto riguarda possibili alleanze con altri partiti, Tosi ha risposto: «Prima decido il da farsi. Passera? Ha già detto che non presenterà liste alle regionali, che mi sostenga è una voce messa in giro da qualcuno nella Lega».

Alice Bianco

13/03/2015

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here