6 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Tornano le proteste, tensioni a Milano “Giù le mani dai bambini”

HomeNo Green PassTornano le proteste, tensioni a Milano "Giù le mani dai bambini"
la notizia dopo la pubblicità

Tornano le proteste: a Milano manifestanti violano piazza Duomo non rispettando i nuovi divieti.

Al grido di “giù le mani dai bambini” i no vax e i no pass sono tornati in piazza contro le scelte del governo e contro l’ipotesi di estendere i vaccini anti covid alla fascia 5-11 anni in diverse città italiane.

Da Roma a Milano – dove c’è stato qualche momento di tensione con i manifestanti che hanno violato il divieto e sono entranti in piazza Duomo – da Gorizia a Napoli, da Firenze a Novara, è stato il primo sabato di protesta con le nuove regole contenute nella direttiva che il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha inviato ai prefetti per evitare che le manifestazioni tocchino le zone più centrali delle città, come il quadrilatero della moda a Milano o piazza del Popolo a Roma.

La manifestazione più nutrita è stata quella di Milano, dove in migliaia si sono ritrovati nella piazza dell’Arco della Pace rispondendo al richiamo di Robert Kennedy jr, terzogenito di Bob Kennedy e nipote di JFK, e dalla sua associazione Children’s Health Defense.
C’erano anche Gian Marco Capitani, leader del movimento “Primum non nocere” che ha nuovamente insultato la senatrice a vita, Liliana Segre, e l’ex direttore del Tg2 Carlo Freccero.

Ed è proprio al termine dell’iniziativa all’arco della Pace che si sono verificate le tensioni: nonostante il divieto di raggiungere Piazza Duomo, deciso ieri dal Comitato dell’ordine pubblico che ha stabilito di chiuderla a qualsiasi evento non autorizzato fino al 9 gennaio, un gruppo di manifestanti è riuscito a entrare dopo aver aggirato il cordone delle forze dell’ordine mischiandosi alle centinaia di milanesi che stavano passeggiando.

C’è stato qualche minuto di tensione con i manifestanti e le forze di polizia in tenuta antisommossa che si sono fronteggiati fino a quando polizia e carabinieri hanno ripreso il controllo della piazza. “Noi siamo il popolo delle piazze d’Italia” è stato lo slogan scelto invece dai manifestanti di Roma, meno di quelli che si attendevano, che si sono ritrovati al Circo Massimo: circa quattrocento contro i 1.500 previsti, secondo una stima della Questura.

Sul palco è stata fatta salire anche una ‘bambina simbolo’ mentre i presenti gridavano ‘giù le mani dai bambini’. “Aurora è il simbolo di tutti i bambini” hanno detto dal palco mentre una mamma ha aggiunto: “se lo Stato ci avesse detto che questo vaccino non è sicuro ma è l’unica scelta che abbiamo, forse lo avremmo fatto”.

Nel corso del sit-in alcuni esponenti di Forza Nuova hanno esposto uni striscione con su scritto “Libertà per i nostri fratelli”.

La pioggia incessante su Genova non ha fermato la 17/ma manifestazione di protesta contro il green pass.
Circa cinquecento manifestanti si sono radunati in piazza De Ferrari davanti al palazzo della Regione Liguria con striscioni e cartelli di protesta.
Da lì è partito un corteo che si snoderà nel centro città e in bassa val Bisagno senza passare come di consueto da via XX Settembre.

Flop a Gorizia per un evento preceduto da una settimana di polemiche, mentre a Torino i manifestanti si sono radunati a Piazza Castello senza passare per via Roma, interdetta dalle nuove regole al passaggio del corteo.

A Novara è tornata a parlare Giuy Pace, l’infermiera No Green pass nella bufera per i manifestanti travestiti da deportati nei lager.
L’occasione è il presidio autorizzato in piazza Gramsci dei manifestanti, alcune decine, che si oppongono al certificato verde. “Sono infermiera per vocazione e, dopo 36 anni di onorata carriera, sono stata trasformata in un mostro solo perché ritengo che la legge che istituisce il Green pass è ingiusta – ha detto – Sono stata sospesa perché non vaccinata. Io che ho servito il Paese quando durante l’emergenza in ospedale. Sono stata trasformata in un mostro solo perché ritengo che la legge che istituisce il Green Pass è ingiusta”.

Niente piazze del centro storico di Padova, per la prima volta dall’inizio delle proteste, per i no-pass e no-vax del Veneto, che, in seguito ai divieti emessi dalla Prefettura , si sono ritrovati nel pomeriggio al parco Europa di Padova, a qualche chilometro dal centro città.

Numerosa la partecipazione, circa 5mila manifestanti, tutti senza mascherina – in violazione della prescrizione del sindaco Sergio Giordani – Tra loro anche Stefano Puzzer, leader dei portuali triestini.

A Napoli infine un migliaio di manifestanti di Centri sociali, Si Cobas e disoccupati sono scesi in piazza protestando per il lavoro e hanno aperto il corteo con foto di Mario Draghi e Cristine Lagarde accanto alla scritta: “L’associazione a delinquere siete voi”.
Dopo una trattativa con le forze dell’ordine online , è stato concesso un percorso fino alla Prefettura.

continua a leggere dopo la pubblicità

» leggi anche: Proteste in piazza: a Padova in 5.000 senza mascherine

» leggi anche: Speranza: “E’ arrivato il momento di correre con la terza dose”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.