COMMENTA QUESTO FATTO
 

Tornano gli X Files, gli alieni sono protetti dal governo

Tornano gli X Files, ma soprattutto tornano loro due: Skully e Mulder.
Sono passati 13 anni, Scully ha tratti più ossuti, Mulder invece sfoggia una barba di quattro giorni e lo sguardo di uno appena sceso dal letto.

Gli X Files si erano chiusi definitivamente nel 2002 dopo 202 episodi in cui i due agenti Fbi si erano occupati di paranormale, ufo e alieni.
Ora gli X Files si riaprono con un approccio di partenza diverso, però: il governo, i governi, o una parte sommersa di essi, da 70 anni hanno prove di alieni e conoscono la tecnologia aliena tanto che la stanno usando per controllare il popolo.

Un modo per controllare le masse, già stratificate attraverso il consumismo (compare anche Bush in un filmato d’archivio che invita i cittadini a spendere).
Per il resto sono sempre loro con il loro opposto approccio alla realtà: da una parte Dana Scully (interpretata da Gillian Anderson, oggi 47 anni) medico patologo, scettica verso il soprannaturale, dall’altra Fox Mulder (David Duchovny, 55 anni) fermamente convinto dell’esistenza degli extraterrestri e di una cospirazione governativa finalizzata a nascondere la verità sulla loro esistenza.

Presentato in anteprima europea al Courmayeur Noir in Festival, X-Files riapre su Fox da martedì 26 gennaio, con sei nuovi episodi. L’attesa è assicurata.

Laura Beggiora
13/12/2015

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here