Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
13.1C
Venezia
martedì 02 Marzo 2021
HomeNotizie Venezia e MestreFuoco e fumo dalle ciminiere di Marghera, molta apprensione

Fuoco e fumo dalle ciminiere di Marghera, molta apprensione

vigili del fuoco intervento ns
Domenica di paura e apprensione a Venezia, Mestre, Marghera e in Riviera del Brenta, a causa di materiali chimici bruciati nell’impianto Versalis Eni del Petrolchimico. Poco dopo le 13 si sono levate due colonne altissime di fumo denso e acre visibile a chilometri distanza, fino a Chioggia.

La nuvola densa e acre uscita da due ‘torce’ d’emergenza non era però pericolosa per la salute. Lo rileva, in una nota, l’Ulss 12 secondo la quale “non si tratta di sostanze tossiche: non ci sono dunque rischi per la popolazione e non risultano feriti.

Trattandosi appunto di sostanze non tossiche ma irritanti – spiega l’azienda sanitaria veneziana -, abbiamo consigliato a chi abita nelle vicinanze (Mestre, Marghera e Malcontenta) di tenere le finestre di casa chiuse fino a ieri sera. Inoltre, visto che il vento ha spinto la nuvola verso la terraferma e la Riviera del Brenta, abbiamo allertato, in una ottica di collaborazione inter-aziendale, gli ospedali di Venezia, Mestre, Dolo e Mirano, affinché siano preparati ad accogliere chi avesse bisogno di controlli.

Questo fumo, infatti, – conclude la nota – può essere irritante per gli occhi e per le vie aree (in particolare per chi ha patologie legate all’apparato respiratorio o pazienti asmatici): i Pronto Soccorso sono pronti a intervenire con terapie sintomatiche”.

Ieri sera, poi, è stato il Comune di Venezia a tranquillizzare tutti con un comunicato ufficiale:
“A distanza di qualche ora dall’attivazione delle torce della Versalis di Porto Marghera, anche Ulss 12 comunica che la situazione di allerta è rientrata. Il Comando dei Vigili del Fuoco ha inoltre precisato che si è trattato di un incidente d’impianto, gestito efficacemente dai dispositivi di sicurezza. Data la natura del materiale avviato a combustione, un idrocarburo denominato virgin-nafta, non c’è quindi mai stato alcun pericolo per la cittadinanza”.

Nonostante le ampie rassicurazioni ricevute, il Comune di Venezia ha comunque richiesto ad Arpav di effettuare ulteriori rilievi a tutela della salute dei cittadini.

Laura Beggiora | 08/08/2016 | (Photo d’archive) | [cod margheto]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.