spot_img
15.3 C
Venezia
sabato 23 Ottobre 2021

Tokyo: nuove restrizioni per record di contagi

HomepandemiaTokyo: nuove restrizioni per record di contagi

Nella sola città di Tokyo nella giornata di oggi, sabato, sono state segnalate 1.050 positività. E' il numero più alto dalla fine di gennaio.

Tokyo: si riaffaccia prepotentemente il Covid obbligando a nuove restrizioni per nuovo record di contagi.
Tokyo infatti registra un altro record di contagi di coronavirus, malgrado lo stato di emergenza in corso.
La situazione è definita “impegnativa” e si registra a meno di 90 giorni dalla cerimonia di apertura delle Olimpiadi.
Nella giornata di oggi, sabato, sono state segnalate 1.050 positività. E’ il numero più alto dalla fine di gennaio.
Anche le tre prefetture adiacenti alla capitale – Chiba, Kanagawa e Saitama – sono sono sottoposte a restrizioni fino all’11 maggio.
Le misure riguardano chiusure di bar e ristoranti anticipate alle 8 e la serrata dei grandi magazzini e di numerose attività ricreative nel mezzo del lungo ponte di festività della Golden Week.
Intanto prosegue l’aumento dei contagi anche a Osaka con 1.262 casi e 41 decessi.
A livello nazionale i contagi si sono assestati a 5.996, il numero più alto dal termine dell’ultimo stato di emergenza, a fine marzo.

La BBC ricorda che il Giappone ha annunciato misure di emergenza per il Covid a Tokyo e in altre tre aree il 23 aprile scorso.
La decisione era stata presa nel tentativo di frenare l’aumento delle infezioni a tre mesi dall’inizio delle Olimpiadi.
Il governo nipponico aveva annunciato che lo stato di emergenza – destinato a durare circa due settimane – sarebbe stato “breve e potente”.
Secondo le misure, i bar nelle tre zone sarebbero stati tenuti chiusi e i grandi eventi sportivi si sarebbero svolti senza spettatori.
In questa stessa situazione il governo ha però confermato che le Olimpiadi si sarebbero svolte regolarmente a luglio.

Il primo ministro Yoshihide Suga aveva annunciato le misure, dicendo che sarebbero rimaste in vigore fino all’11 maggio. Oltre a Tokyo, interessate le prefetture di Osaka, Kyoto e Hyogo.
A distanza di otto giorni la situazione non si può però dire migliorata.
Si tratta del terzo stato di emergenza in Giappone dall’inizio della pandemia.
“Mi scuso sinceramente per aver causato di nuovo problemi a molte persone”, aveva detto Yoshihide Suga.
“Si teme che il contagio nelle grandi città si diffonda in tutto il paese se non si prendono misure”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements