Terra e Acqua 2020 presenta nuovi candidati consiglieri. Prosegue la raccolta firme

ultimo aggiornamento: 15/08/2020 ore 07:06

1284

Marco Gasparinetti, fondatore del Gruppo25aprile, candidato sindaco con lista civica Terra e Acqua 2020

È partita mercoledì mattina in Campo de la Maddalena la raccolta firme per l’ammissione della lista “Terra e Acqua 2020” alle elezioni amministrative con ottima affluenza. Nonostante il caldo torrido, all’apertura delle 9:00 si era già formata una discreta fila.

“Le firme le avevamo già raccolte – ha spiegato il candidato sindaco Marco Gasparinetti – ma il progetto civico piace e la squadra si è allargata a 35, motivo per cui rilanciamo la procedura in segno di correttezza e trasparenza”.


Ai 28 nomi già noti se ne sommano altri 7 che completano così la rappresentanza di ogni professione e zona del territorio. “Abbiamo incluso un ristoratore – ha continuato Gasparinetti – che farà da portabandiera a una categoria particolarmente colpita dal coronavirus. Si tratta di Fabio Lombardo, classe 1961, titolare di un noto locale del Lido di Venezia: dopo un inizio come cameriere in Piazza San Marco ha sviluppato la sua carriera all’estero, negli Stati Uniti: conosce bene le difficoltà vissute dal settore e se ne farà interprete in Consiglio comunale”.

Un altro volto nuovo è Nicola Sabatini, classe 1967, specialista nelle risorse umane e rappresentante della “Mestre centro”: “mi candido per dare voce a tutti gli abitanti della Terraferma che non riconoscono più la loro città – ha commentato – il ‘salotto buono’ di Mestre ormai non esiste più: i negozi hanno chiuso o sono in difficoltà, in Corso del Popolo sono arrivati i senzatetto. Lo stravolgimento della viabilità ha desertificato il centro urbano lasciando i residenti senza parcheggio e agevolando i centri commerciali. A Mestre non è rimasto nulla: non c’è cultura, non c’è musica, non c’è sport; si preferisce chiudere i parchi alle 19 piuttosto che riqualificarli come luoghi di aggregazione”.

Il terzo nome è un diciannovenne, il giudecchino Rocco Rumonato, fresco di diploma all’Algarotti e di iscrizione alla facoltà di scienze politiche. Pugile e vincitore della Regata Storica 2019 su pupparini nella categoria giovanissimi, sarà il portavoce dei giovani e degli sportivi della città.


Rappresentante del Centro Storico è anche Nicoletta Frosini, classe 1963, docente di scuola superiore e vicepreside al Fermi di Venezia. Per candidarsi si è dimessa dalla presidenza del “Gruppo25Aprile” fondato dallo stesso Marco Gasparinetti.

Gli altri tre nuovi candidati sono Evelina Ussardi, classe 1962 e insegnante di scuola primaria, di sostegno e di italiano per stranieri; Elisabetta Alfonso, classe 1973, avvocato cassazionista con esperienza nell’ambito della disabilità; e Andreina Mezzacapo Vincitorio, classe 1956, ex-lavoratrice in Prefettura e attualmente in pensione.

Al termine della mattinata, il candidato sindaco ha dichiarato: “è stato un successo: in poche ore abbiamo già raccolto più di cento firme. E’ la dimostrazione dell’affetto e del sostegno che stiamo ricevendo: il mio più sentito ringraziamento va ai nuovi candidati e alla cittadinanza che li ha accolti. Oltre che al notaio, che ci ha assistiti a titolo completamente gratuito”.

“Terra e Acqua 2020” continuerà la raccolta firme sabato 15 e domenica 16 agosto al Lido di Venezia in Piazzale Santa Maria Elisabetta.

Nino Baldan

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here