5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
21.2 C
Venezia
giovedì 17 Giugno 2021

Taxi e tassisti abusivi, Polizia locale di Venezia sequestra 4 veicoli

HomeviabilitàTaxi e tassisti abusivi, Polizia locale di Venezia sequestra 4 veicoli

Finalmente arriva pioggia, ora a Roma il problema è il guano degli uccelli

Sono i tempi caldi di Uber e la Polizia locale del Comune di Venezia è scesa in campo con precise verifiche sull’autotrasporto pubblico su piazza. La prima fase dei controlli si è conclusa con il sequestro di quattro autovetture utilizzate come taxi abusivi.

Grazie alla collaborazione delle associazioni di categoria e alla costituzione di un’apposita task force composta da specialisti del settore appartenenti alla Polizia di Prossimità della Terraferma e al Reparto motorizzato Sicurezza stradale, è stato delineato lo scenario in cui agiscono – a danno degli operatori regolari del settore – soggetti totalmente o parzialmente abusivi.

Lo scorso 23 febbraio, in piazzale Roma, sono state sequestrate due autovetture private adibite a taxi. In questo caso, per violazione dell’art. 86 del Codice della strada, è scattato il sequestro dei veicoli finalizzato alla confisca, il ritiro delle due patenti di guida e la sanzione di oltre 3mila euro.

Nella notte tra sabato 18 e domenica 19 marzo, in via Forte Marghera, è stato invece sequestrato un furgone condotto dal proprietario tunisino, al quale, come nei casi precedenti, è stata contestata la violazione all’art. 86 del Codice della strada. All’uomo è stata ritirata la patente e sequestrato il veicolo. Poco dopo, in via Ca’ Marcello, alla guida di una Fiat Multipla, è stato fermato un quarantenne al quale è stata contestata la stessa violazione dei casi precedenti, con conseguente ritiro della patente e sequestro del veicolo. L’automobile non era nemmeno stata sottoposta alla revisione periodica, quindi al proprietario è stata elevata un’ulteriore sanzione di 118 euro. Lo stesso veicolo è stato poi visto transitare poco dopo sia sul Ponte della Libertà che sul Cavalcavia di Mestre, lungo un percorso assolutamente diverso da quello più breve consentito al conducente di un veicolo sequestrato per raggiungere il luogo di ricovero del veicolo che, in questo caso, era stato indicato dal trasgressore nella sua dimora di via Asseggiano. Gli agenti della Municipale hanno dunque proceduto alla contestazione delle nuove violazioni: per circolazione con veicolo sequestrato (sanzionata con la somma di 4.012 euro), con patente ritirata (sanzionata con la somma da 2.006 a 8.025 euro), con veicolo sospeso dalla circolazione per omessa revisione (sanzionata con la somma di 1.371 euro).

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor