4.8 C
Venezia
mercoledì 08 Dicembre 2021

Taxi a Venezia, manovre spericolate sull’acqua per far divertire i turisti

HomeNotizie Venezia e MestreTaxi a Venezia, manovre spericolate sull'acqua per far divertire i turisti
la notizia dopo la pubblicità

taxi manovre spericolate in laguna di venezia 1

I taxi a Venezia facevano provare il brivido di correre sull’acqua come in un film di James Bond. Per i turisti asiatici si trattava di una “giostra”, da cui ha preso il nome l’inchiesta sulle corse e le evoluzioni dei taxi acquei nel canale della Giudecca e nel bacino della Marittima a Venezia.

“Bravate” sulla cresta dell’onda per far divertire i passeggeri che però rappresentavano un pericolo sia per loro, sia per chi avrebbe potuto trovarsi sulla traiettoria dei motoscafi. Così, “zig zag”, corse e curvoni acquatici sono costati il sequestro di due imbarcazioni e l’iscrizione di 12 tassisti veneziani sul registro degli indagati.

L’accusa, è quella di superamento dei limiti di velocità consentiti, di attentato alla sicurezza dei trasporti pubblici e di violazione delle norme del codice della navigazione interna, il tutto nell’operazione denominata “Giostra asiatica – 2013″ condotta dalla Capitaneria di Porto di Venezia e dalla Polizia Municipale.

I taxi di Venezia che tenevano questo comportamento illecito, questa condotta da ‘piloti offshore’, sarebbero stati notati da alcuni addetti alla raccolta rifiuti delle navi da crociera che con le loro lance al mattino si accostano ai grandi scafi ormeggiati alla stazione Marittima e venivano disturbati dal moto ondoso, provocato dalle evoluzioni delle lance.

Vi erano inoltre anche dei video pubblicati da privati che giravano sui social network e testimoniavano le esibizioni. I Vigili urbani e la Capitaneria di porto hanno quindi deciso di riprendere le “corse acquatiche” e, dalle registrazioni effettuate tra luglio e settembre, hanno avuto conferma delle “evoluzioni” dei motoscafi.

Le indagini sono state coordinate dal procuratore aggiunto Carlo Mastelloni e dal Pm Masiello, e hanno visto impegnati per i tre mesi estivi, a fasi alterne, sei militari della Capitaneria e quattro agenti della Polizia Municipale che, muniti di apparecchiature digitali e telecamere, hanno registrato diversi filmati della evoluzioni dei taxi acquei nel canale della Giudecca, il tratto d’acqua dove passano abitualmente le grandi navi da crociera. Le Registrazioni ora sono al vaglio della magistratura e pare che i “giri di giostra” fossero perlopiù proposti dai tassisti ai passeggeri, in particolare a quelli dell’Estremo Oriente, coreani e cinesi, che rimanevano estasiati dal brivido di corse, curvoni e “zig zag” sull’acqua.

I magistrati stanno ora indagando per capire se le corse fossero concordate preventivamente con i passeggeri e potessero avere un costo aggiuntivo, per regalare loro un brivido in più come ricordo di Venezia. Se così fosse, le evoluzioni acquatiche sarebbero stati una sorta di “pacchetto turistico” che i tassisti offrivano a turisti singoli e alle comitive orientali.

I taxi e le manovre spericolate, pare, tra l’altro, non fossero ben viste e condivise neanche dal resto della categoria dei tassisti, per cui i fatti rappresentano anche un danno d’immagine.

Giorgia Pradolin

[09/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

3 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...