giovedì 27 Gennaio 2022
4.8 C
Venezia

“Street and Pop Culture” con Romero Britto, Mr. Savethewall e TVboy ad Albignasego, Padova

HomeMostre“Street and Pop Culture” con Romero Britto, Mr. Savethewall e TVboy ad Albignasego, Padova

Arriva a Padova la mostra “Street and Pop Culture”

con i pezzi più rappresentativi di tre “star” come

Romero Britto, Mr. Savethewall e TVboy

Dal 17 Gennaio 2022 le opere saranno

in mostra presso il Centro Commerciale Ipercity

Romero Britto – Mr. Savethewall – TVboy

“Street and Pop Culture”

Centro Commerciale Ipercity

Albignasego, Padova

17 – 30 Gennaio 2022

Colori accesi, messaggi forti e provocazioni anche audaci sulla società di oggi: sono questi i comuni denominatori delle opere degli artisti di fama internazionale Romero Britto, Mr. Savethewall e TVboy in mostra a Padova dal 17 al 30 gennaio.

Gli spazi del Centro Commerciale Ipercity si preparano ad ospitare 20 opere dei 3 esponenti di rilievo del panorama dell’arte contemporanea, artisti che, seppur attraverso tecniche e modalità differenti, hanno saputo distinguersi per la propria personale e profonda riflessione sul mondo della Street Art e della Pop Art. Queste due vivaci correnti artistiche vengono raccontate attraverso le opere e le serigrafie originali presenti in mostra.
L’evento ha il patrocinio della Provincia di Padova e del Comune di Albignasego.

La selezione delle opere accompagna il visitatore in un percorso immersivo nel mondo dei 3 street artist.

Quello di Romero Britto si caratterizza per una ricercatezza di colori e vibrazioni positive che, combinate tra loro, danno vita a motivi audaci e fantasiosi, realizzati con una tecnica che il New York Times definisce “fonte di calore, ottimismo e amore”. Quello di Mr. Savethewall ha decisamente un animo più green: l’artista comasco si dichiara infatti a favore del decoro urbano. I suoi murales sono realizzati su nastro adesivo facilmente rimovibile e le sue opere su materiali riciclabili a basso impatto ambientale. Un mondo più di denuncia invece quello di TVboy. Esponente del movimento italiano del NeoPop, fin dalle sue prime opere ha voluto inserire tematiche forti, rappresentazioni satiriche e messaggi provocatori spesso utilizzando come protagonisti personaggi della contemporaneità (politici, calciatori, musicisti, attori, etc.) con l’obiettivo di spiazzare e fare scalpore.

“Ci piace portare colore nei nostri spazi e coinvolgere sempre di più i nostri clienti” afferma Serena Galvan, Direttrice del Centro Commerciale Ipercity. “C’è ormai un legame consolidato tra Ipercity e la street art, come si evince dai murales nel nostro parcheggio dei noti artisti locali Tony Gallo e Carolì. E c’è una nostra volontà di rafforzare ulteriormente il legame che abbiamo con la nostra città, Padova, da anni coinvolta da questo filone artistico. Questa volta abbiamo voluto “esagerare” ospitando artisti di fama internazionale, come Romero Britto, Mr. Savethewall e TVboy, che peraltro ha da poco esposto al museo Mudec di Milano. Speriamo che questa sia un’opportunità unica non solo per chi frequenta il nostro Centro, ma per tutto il nostro territorio.”

La mostra “Street and Pop Culture” è gratuita e aperta a tutti e sarà visibile nella Galleria del Centro Commerciale Ipercity negli orari di apertura del Centro, dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 21:00 e la domenica dalle 9:00 alle 21:00.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Regione
Notizie dalla Regione. Per contattare la redazione scrivere a: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

“Dall’anno scorso vivo a Marghera, tutti mi chiedono: com’è via da Venezia?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Buongiorno, Dall’anno scorso vivo a Marghera nella casa di Mia madre nel quartiere Cita. Tutti mi chiedono come mi sento dopo aver lasciato Venezia. Sto...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.