venerdì 28 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Smartphone rubato recuperato in hotel di Venezia seguendo il Gps

HomeFurto di cellulareSmartphone rubato recuperato in hotel di Venezia seguendo il Gps

Smartphone rubato ad una povera turista, ma poi recuperato addirittura all’interno della stanza d’hotel del ladro grazie al Gps.
Ormai sono molte le applicazioni che permettono di seguire una traccia di un dispositivo grazie al Gps, e così è stato anche in questa occasione per lo smartphone rubato.
Il merito del ritrovamento va alla Polizia di Stato di Venezia che, grazie all’attività della Squadra Volanti della Questura, nella mattinata di domenica 22 agosto, è riuscita a identificare e denunciare per “ricettazione” un uomo trovato in possesso di un costoso smartphone oggetto di furto.
Tutto ciò grazie anche all’aiuto di un’app di ricerca presente nello smartphone rubato.

Il tutto è accaduto nel giro di poche ore, quando una turista ceca, pubblico ufficiale all’Ufficio Dogane del suo Paese d’origine, si presenta presso gli Uffici della Questura di Venezia per denunciare un furto avvenuto la sera prima nei pressi di Piazzale Roma.
La donna, in un attimo di distrazione, aveva lasciato incustodito il suo zaino che era stato repentinamente fatto sparire da mani ignote. All’interno l’oggetto più di valore era proprio quello: lo smartphone rubato assieme a tutto il resto.
In sede di denuncia, tuttavia, gli agenti della Squadra Volante, hanno notato che la turista aveva al polso ancora il suo smartwatch e, approfondendo, è emerso che la stessa aveva ancora attiva sul cellulare rubato un’utile app di ricerca, in grado di individuare la posizione del dispositivo mobile connesso all’orologio.
Una volta attivata, la app segnalava la presenza del cellulare nel centro storico di Venezia, nel sestiere di Santa Croce.

Il personale della Squadra Volanti a quel punto, seguendo il segnale che mandava il Gps dello smartphone rubato, arrivava presso un hotel del centro.
Ma la vera sorpresa è stata al momento di bussare alla porta di una delle stanze dell’hotel.
Chi ha aperto era un cittadino iracheno con precedenti penali.
Era effettivamente lui in possesso dello smartphone rubato alla donna.
L’uomo veniva così denunciato per ricettazione mentre il costoso telefonino veniva restituito alla legittima proprietaria.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

“La Venezia svenduta: uno, dieci, cento bar, bnb, uno attaccato all’altro…”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Rispondo alla Veneziana Doc. Non sono il Frank che ha risposto a Luca. Però devo dirti che hai ragione. Ho 75 anni...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

“La Venezia svenduta: uno, dieci, cento bar, bnb, uno attaccato all’altro…”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Rispondo alla Veneziana Doc. Non sono il Frank che ha risposto a Luca. Però devo dirti che hai ragione. Ho 75 anni...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...