19 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

“Scuola al 100% e mezzi al 50%” vero problema alle riaperture secondo Zaia

Homesituazione Covid"Scuola al 100% e mezzi al 50%" vero problema alle riaperture secondo Zaia

Il presidente Zaia preoccupato: "Non vorrei sentire martedì 27 che gli autobus sono pieni". Poche le soluzioni, tra cui rendere facoltativa la presenza in aula.

La discussione, all’interno del tema delle “Riaperture”, si sta spostando sulle possibilità offerte ai locali con posti all’aperto rispetto a quelli che li hanno al coperto, e non poteva essere trascurata all’interno del consueto incontro del presidente del Veneto.
“Venezia è penalizzata in questo”, secondo Luca Zaia.
“Vedo che c’è una discussione aperta all’interno del Governo per essere un po’ più equi sui plateatici, se di equità si può parlare davanti ad un virus: mi metto nei panno di una città storica come Venezia dove gli scoperti sono molto limitati per molti ristoranti o non ci sono affatto”.
“C’è un ristorante famosissimo a livello internazionale – sottolinea – che non ha plateatico per poter aprire. Quindi va fatta una riflessione su questo tema”.
D’altra parte, tutti i risvolti sulle modalità di riapertura sono inevitabili dato che tutti stanno correndo verso la data del 26 aprile che è percepita nell’immaginario collettivo come un “libera tutti”.
“Dal 26 aprile si riapre: ma ci vuole massima attenzione”, dice invece in proposito il Presidente del Veneto Luca Zaia.
“Se ci chiudiamo in casa rischiamo di meno – osserva – però è altrettanto vero che la situazione di equilibrio sta nel mezzo. La responsabilità diventa individuale con mascherina e distanziamento”.
Il ballo c’è anche e soprattutto l’abolizione del coprifuoco alle 22, e su questo Zaia è chiaro: “ci incontreremo tra governatori. Ci vuole una valutazione collettiva e dall’altro un responso di natura scientifica per capire se i presupposti che hanno determinato quella decisione ci sono tutti”.

Massima attenzione alla responsabilità individuale, dice il presidente, dunque diventa inevitabile toccare il discorso sui mezzi pubblici di trasporto.
“Con la scuola in presenza al 100% e il riempimento degli autobus al 50% il problema è che non bastano i mezzi”. “Faccio appello al Governo perché prenda in mano velocemente la situazione. Da lunedì 26 questo sarà il vero problema per tutte le regioni italiane”.

“Con la didattica in presenza al 100% – continua Zaia – e il riempimento dei mezzi al 50%, matematicamente, bisognerebbe raddoppiare la dotazione”.
“Ma non ci sono sul mercato i mezzi. Non vorrei sentire martedì 27 che gli autobus sono pieni”.
“Basti pensare che, per aumentare la dotazione, la Provincia di Vicenza è riuscita a fare dei contratti con autobus che arrivano dalla Sicilia”.
Per Zaia le soluzioni non sono molte: “se non ci sono i mezzi sul mercato – argomenta – o si riduce un po’ la presenza dei ragazzi a scuola, al 60-70%, oppure, lo ha fatto già la Puglia ad esempio, si rende facoltativa la presenza in aula”.

» ti potrebbe interessare anche: “Il 26 aprile iniziano riaperture, con una certificazione in tasca in attesa del “pass”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.