0.2 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Homesciopero ActvSciopero Actv a Venezia: la gente "assalta" il motoscafo che fa finecorsa
la notizia dopo la pubblicità

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era “anonimo”, cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell’Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente “Solo Fondamente Nove”, quindi assomigliava in tutto e per tutto ad un 4.2, ma in realtà non sarebbe mai andato a Murano.

Perché? Perché cominciava lo sciopero Actv proclamato dalle sigle sindacali SGB, CGIL, UGL e USB.
E la bagarre si è scatenata proprio a Fondamente Nove.

Il mezzo è arrivato esattamente alle 11.42 e mentre il marinaio annunciava “finecorsa” le persone che affollavano il pontile (pieno di gente) per Murano sono esplose in feroci proteste.

“Eh no, noi siamo qua dalle 11.15 e adesso ‘ti ti me porti a Muran’.”

Come noto, uno sciopero proclamato per tre ore, come quello di ieri – dalle 12 alle 15 – non prevede l’obbligo di collegamenti con le isole, così il pericolo a quel punto era di restare in quel pontone fino alle 15-15.30. Oppure di dover chiamare un taxi, come molti hanno fatto, per il bambino che tornava a casa da scuola o per orari obbligati dal lavoro.

Così, mentre il mezzo restava in moto ma con le cime legate al pontile, la gente per protesta ha cominciato a salire come un corpo unico come se la partenza fosse imminente, e come niente fosse si è accomodata, chi in cabina, chi fuori all’aperto.
A quel punto, mentre il marinaio esibiva una calma zen, il capitano si chiudeva in cabina tra comunicazioni via radio e minacce: “Adesso chiamo i carabinieri”, a cui i passeggeri più infervorati rispondevano: “No, i carabinieri li chiamiamo noi, perché lo sciopero cominciava alle 12…”.

La querelle è continuata a lungo tra botte e risposte verbali tra i due schieramenti: passeggeri seduti e in piedi a bordo del mezzo, che non ci pensavano nemmeno di scendere,  e colleghi Actv dell’ufficio di Fondamente Nove che andavano di volta in volta a consigliare il capitano in cabina. E così per lunghi minuti.

La scena è infatti andata avanti a lungo anche tra ipotesi penali e risposte irridenti: “Vardè che ciapè na denuncia per interrusion de publico servizio…!”.
“Ma de pubblico servizio de cossa?? Ti xe qua fermo che no ti te movi…”.

Alla fine non si sa chi abbia davvero i carabinieri, se gli uni, gli altri o addirittura tutti assieme. Fatto sta che i militari non sono mai arrivati, probabilmente impegnati in questioni più serie, dato che non c’era alcun vero problema di ordine pubblico se non uno scambio vivace di opinioni.

Alla fine, dopo circa 45 minuti d’empasse, dalla cabina del preposto al comando è un partito un inaspettato “Ndemoo!”.
Così il giovane marinaio ha mollato le cime e il motoscafo è partito per Murano mentre da tutte le persone a bordo è partito un “olèè…” uguale a quelli della Curva Sud se avesse segnato Aramu al 90′.

La vostra inviata non sa se alla fine abbia prevalso il buonsenso, un gesto di umanità, o un ordine superiore. La cosa importante è che il motoscafo sia davvero partito alle 12.32 da Fondamente Nove con destinazione Murano riportando la gente a casa, in isola e tutto è bene ciò che finisce bene.

Il video dei primi concitati momenti in cui la gente ha “occupato” il mezzo Actv qui sotto.

continua a leggere dopo la pubblicità

» leggi anche: Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

» leggi anche: Actv assumerà un centinaio di persone tra autisti e marinai

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Laura Beggiora
Giornalista, speaker radiofonica e presentatrice tv. Curatrice di eventi di cronaca e mondani, si e' trasferita in Veneto dopo lunga permanenza in Toscana. Ospite in alcune trasmissioni di Canale 5, e' attenta osservatrice del territorio che sente come casa e promuove ad ogni occasione.

3 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. In questi due anni c’e’ gente che ha veramente perso tutto e questi privilegiati che non hanno perso un centesimo si permettono di scioperare e lamentarsi.
    Se ci fosse un po’ di giustizia questi andrebbero licenziati in tronco assumendo al loro posto gente che abbia voglia di lavorare veramente…
    Licenziare loro e soprattutto i sindacalisti…. Altra categoria di lavoratori indefessi…….

  2. Secondo me non è il capitano o il marinaio che sciopera,il vero problema e a monte e secondo me la vera colpa degli scioperi sono da attribuire alla dirigenza che sta comodamente seduta al caldo al tronchetto. Lo sciopero è sacrosanto,e l’unico mezzo per ottenere dei risultati per i lavoratori. (Anche se crea disagio a tutti specialmente per chi abita nelle isole , per chi ha problemi nei moventi a piedi e soprattutto alle persone costrette in sedia rotelle)

  3. Sono degli infa**. Scioperano solo per i soldi quando sono privilegiati che prendono sempre lo stipendio. Gli sfigati sono i passeggeri. La situazione è difficile per il covid e loro ricattano . Luri**

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...