10.2 C
Venezia
martedì 26 Ottobre 2021

Sciopero Actv oggi: mattinata di disagi

Homesciopero ActvSciopero Actv oggi: mattinata di disagi

E' il quarto sciopero di Actv in tre mesi, cioè dalla data del 26 gennaio in cui sono state annunciate le disdette degli accordi integrativi di secondo livello.

Sciopero Actv oggi, venerdì 23 aprile 2021.
L’astensione dal lavoro è prevista dalle ore 12:00 alle ore 15:00. Lo sciopero potrà interessare il personale delle società AVM, Actv e VeLa.
Dalle 12 alle 15, quindi, città paralizzata e spazio solo ai mezzi privati.
I residenti del centro storico non potranno neanche contare sulle fasce orarie con i collegamenti minimi garantiti.
Tali servizi di navigazione di Venezia non sono previsti, come da normativa, per scioperi inferiori alle 4 ore.
Chi fa sciopero?
I trasporti di navigazione, tranviari e automobilistici urbani ed extraurbani, il servizio People Mover di collegamento Tronchetto-Marittima-P.le Roma, le biglietterie VeneziaUnica, gli uffici AVM aperti al pubblico (sosta e ztl auto di Mestre) e i parcheggi in struttura (Autorimessa di P.le Roma, Park Sant’Andrea, Park Candiani e Park Costa) potranno subire irregolarità durante la fascia oraria di interesse.
Lo sciopero Actv di oggi sarà addirittura il quarto in tre mesi, cioè dalla data del 26 gennaio, giorno in cui l’azienda ha comunicato ufficialmente ai dipendenti la disdetta degli accordi integrativi di secondo livello.
Il motivo è il crollo degli incassi per i mancati arrivi delle presenze turistiche a Venezia.

Lo sciopero è indetto dalla sigla Sgb ma gli aderenti alle altre sigle sindacali avranno libertà di adesione.
Dati i precedenti, è previsto di nuovo un tasso di partecipazione vicino al 100 per cento.
I sindacati aziendali hanno anche fatto pervenire al sindaco Brugnaro una richiesta di incontro per chiedere un intervento che possa sbloccare la situazione.

La travagliata stagione degli scioperi dei trasporti pubblici ha già pronto, intanto, un altro scoglio.
E’ già in programma, infatti, lo sciopero del trasporto pubblico di 24 ore del primo giugno. L’agitazione riguarderà tutto il trasporto pubblico locale.
A proclamare la protesta, dopo quelle dell’8 febbraio e del 26 marzo scorsi, sono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl Fna “per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro scaduto da più di tre anni”.

» ti potrebbe interessare anche: “Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements