San Servolo riparte con le prenotazioni dei turisti, il 13 giugno riapre l’isola

ultima modifica: 11/06/2020 ore 13:59

482

San Servolo  ingresso
San Servolo riparte con le prenotazioni dei turisti, il 13 giugno riapre l’isola.

L’isola veneziana riaprirà da dopodomani, sabato 13 giugno, con il suo parco curato e il Museo della Follia, i servizi alla cittadinanza e ai turisti che stanno tornando a visitare la città e le sue bellezze artistiche e naturali.


Da sabato 13, per tutti i fine settimana di giugno, sarà aperto al pubblico il Museo della Follia in cui sono conservati numerosi reperti appartenuti all’ospedale psichiatrico che raccontano una storia singolare e a tratti curiosa di quando la follia era reclusa e incompresa. Orario: 10:00 – 17:00 (biglietto intero euro 6, ridotto euro 4,5 per gli over 65 e per tutti i residenti in Città metropolitana di Venezia, gratis per i ragazzi fino a 14 anni accompagnati).

Nei fine settimana riapre sull’isola anche l’attività ricettiva che dopo un recente restauro alle camere, in questi giorni ha visto diverse prenotazioni turistiche per il prossimo periodo. Molti visitatori vogliono stare a poca distanza dal centro storico veneziano ma isolati nella quiete dell’isola verde in mezzo alla laguna.


Sarà possibile visitare anche la bellissima chiesa del ‘700 chiamata dai veneziani “chiesa dei due campanili” con dipinti di Jacopo Marieschi e l’antica farmacia attiva in isola dal 1716 con i Padri Ospedalieri di San Giovanni di Dio, meglio conosciuti come Fatebenefratelli, esperti farmacisti e medici.

Con l’occasione sarà aperto ai visitatori la nuova caffetteria, recentemente rivisitata con soluzioni di design. Caffè, cappuccino, brioche e tramezzini saranno a disposizione negli ampi spazi esterni dove comodamente godere di una pausa con vista sul parco.

“Finalmente riapriamo l’isola di San Servolo – commenta soddisfatto l’ing. Andrea Berro, amministratore Unico di San Servolo srl, ente gestore dell’isola – che grazie alla volontà espressa dal Sindaco metropolitano Luigi Brugnaro, è lieta di contribuire al risveglio attivo e propositivo della città di Venezia: struttura ricettiva, museo, parco e caffetteria saranno aperti in attesa di procedere, speriamo molto presto, anche con l’attività congressuale”

isola san servolo foto aerea

L’isola grazie alla collaborazione con il Gruppo Avm/Actv e il Comune di Venezia non è mai stata scollegata da Piazza San Marco e dal 10 giugno il numero delle corse della linea Actv n. 20 aumenteranno coprendo tutto l’arco della giornata: primi vaporetti alle 8,30, 9,30, 11,30 per poi proseguire fino all’ultima corsa delle 19,50.

In ottemperanza a quanto previsto a livello nazionale e regionale in materia di contenimento della pandemia e gestione dell’emergenza Covid-19, i visitatori saranno tenuti ad indossare le proprie mascherine quando non potranno mantenere la distanza interpersonale di 1 metro e seguire le indicazioni del personale ed eventualmente sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. Ogni ambiente e i servizi igienici sono periodicamente sanificati.

Per una corretta gestione dei flussi, è gradita una telefonata chiamando il 041 2765001 o inviando una mail di conferma presenza a info@servizimetropolitani.ve.it

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here