31.8 C
Venezia
domenica 20 Giugno 2021

Ruba whisky al super, straniero arrestato

HomeSicurezzaRuba whisky al super, straniero arrestato

Individuato straniero ricercato, era in un bed and breakfast di Marghera

Il 14 ottobre gli operatori della volante, su segnalazione della sala operativa, sono intervenuti al supermercato PAM di Corso del Popolo ed hanno arrestato un cittadino marocchino.

Intorno alle 14.00 di venerdì un cittadino nordafricano si è avvicinato alla guardia giurata del supermercato e con il pretesto di chiedere una sigaretta gli ha chiesto se lavorasse lì, continuando col dire che in caso affermativo avrebbe spaventato tutti i ladri. Insospettito dal tenore del discorso la guardia giurata ha negato di essere un dipendente dell’esercizio commerciale e non appena il nordafricano è entrato nel supermercato, non gli ha più tolto gli occhi di dosso, seguendolo con lo sguardo dall’esterno, attraverso la vetrata.

L’uomo si è subito diretto verso lo scaffale dei liquori ed ha messo ben 5 bottiglie di whisky dentro ad un sacchetto recuperato dalla spazzatura proprio poco prima di entrare nel negozio, davanti alla guardia giurata sempre più insospettita.

Introdotta nel sacchetto anche una giacca, che probabilmente serviva a nascondere il contenuto illecitamente prelevato, l’uomo ha provato a guadagnare l’uscita.

Quando ha imboccato la porta, però, le barriere antitaccheggio hanno iniziato a suonare ed a questo punto la guardia giurata si è qualificata e gli ha chiesto di seguirlo nei locali all’interno del supermercato, per un controllo.

Il soggetto ha cercato allora di scappare provando a divincolarsi in tutti i modi e colpendo l’operatore della sicurezza che, tuttavia, è riuscito ad impedirne la fuga.

In pochi minuti la volante giunta sul posto ha tratto in arresto Z. H., il quale ha inveito contro gli agenti affermando di esser costretto a rubare in quanto tossicodipendente.

La merce sottratta, del valore di 90€ circa, veniva recuperata da personale del supermercato e il soggetto condotto negli uffici di polizia ed indentificato per Z. H. di 41 anni di nazionalità marocchina con numerosi precedenti specifici.

Scattavano le manette per l’uomo che veniva denunciato per il reato di rapina nonché per falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri, essendosi spacciato, in un primo frangente, per algerino.

Oggi, il giudice che ne ha convalidato l’arresto, lo ha condannato a due anni di detenzione e ha disposto la misura del divieto di dimora nel comune di Venezia.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor