7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Ristrutturare casa: focus sulle possibilità a basso impatto economico

HomesocietàRistrutturare casa: focus sulle possibilità a basso impatto economico
la notizia dopo la pubblicità

Si sa, quando si è giovani difficilmente si hanno delle possibilità grandi: parliamo, ovviamente, del campo economico.
Potrebbe però capitare di avere una casa a nostra disposizione, magari piccola, magari poco confortevole, un posto a cui potremmo pensare di mettere mano, senza però sapere da che parte iniziare. Siamo in pieno scombussolamento del paradigma, forse, ma ora che tante case arrivano a essere a disposizione degli studenti, a causa del pessimo periodo che stiamo tutti attraversando, forse l’idea di mettere una mano di miglioramenti qua e là potrebbe anche passarci per la testa. Vediamo allora da dove potremmo decidere di partire, magari anche grazie al valido strumento di un prestito giovanile che possa tenderci una mano nel momento del bisogno.

RITRUTTURARE SI, MA SENZA STRAFARE
Non parleremo di rifare cappotti o di buttare tutto giù per ricostruire in modo più adeguato: per gli interventi maggiormanete radicali contiamo di rimandarvi a un altro articolo.
Parleremo di quegli accorgimenti che potrebbero comunque renderci la vita più facile, comoda e, perché no, farci risparmiare un po’ di soldi sul medio/lungo periodo.
Partiamo dalla faccenda della dispersione del calore: è vero, abbiamo detto che non parleremo di rifare il cappotto di casa, ma pensiamo a quello che già potrebbero darci -a livello di soddisfazione-  dei nuovi infissi. L’umidità avrebbe certamente un gioco peggiore, tra le pareti di casa nostra. E così il freddo e la conseguente dispersione del calore verso l’esterno. Doppi vetri, o, perché no, tripli, sarebbero già un bel punto dal quale partire. 
Qualora non lo sapeste, poi, per tutti i lavori che abbiano come fine un adeguamento energetico, lo Stato ha messo a disposizione un cospicuo rimborso: perché non vedere se i parametri potrebbero riguardarci?
Non solo infissi, comunque: qualora i problemi di casa nostra afferissero alla sfera estetica, niente paura: gli accorgimenti possono essere moltissimi e davvero assai soddisfacenti.
Problemi con le piastrelle, ad esempio? Invece che toglierle e chiamare dei muratori, con conseguenti spese che lieviteranno a più non posso, avete pensato a una soluzione di copertura? Sono ormai tantissime, infatti, le aziende che producono soluzioni in pratico vinile che possono arrivare a dare nuova linfa a un muro ormai spento e assicurarvi un risultato di sicuro effetto, soltamente coprendo le vostre vecchie piastrelle: dite addio a quegli strambi cesti di frutta raffigurati sulle pareti della vostra vecchia cucina, perché una parete interamente composta da bellissimi (e fintissimi) azulejos ora è possibile.
Cambiare i sanitari, poi, potrebbe essere un game changer non indifferente, perché sostituire i vostri vecchi con una soluzione moderna, magari con dei sanitari sospesi, è davvero molto più economico di quanto si pensi e non richiede grossi sforzi.

Insomma, le soluzioni che possono cambiarci la vita senza richiedere sforzi (sia economici che di impegno pratico) eccessivi ci sono, e possono essere semplicemente attuabili. 
Ovviamente un po’ di buona volontà, sia nella ricerca della giusta soluzione che nella sua pratica applicazione, è richiesta, ma niente a che vedere con un piano di ristrutturazione vero e proprio: insomma, buon lavoro!

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...
spot

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...
Advertisements

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...