6.2 C
Venezia
sabato 16 Gennaio 2021

Venezia, appartamenti turistici vuoti agli studenti: firmato oggi il protocollo d’intesa

Home Turismo Venezia, appartamenti turistici vuoti agli studenti: firmato oggi il protocollo d'intesa
sponsor

B&B nei comuni del Veneto a minor turismo: non serve attività d'impresa
Appartamenti turistici agli studenti, firmato il protocollo d’intesa tra gli enti.

sponsor

A causa dell’emergenza sanitaria da coronavirus e dei suoi strascichi, Venezia potrebbe non vedere turisti per un po’. Da qui l’idea di affittare bed and breakfast e appartamenti vuoti, che prima erano dedicati alle sole affittanze brevi, a chi studia nella città d’acqua.

commercial

E’ stato firmato il protocollo d’Intesa tra Comune, Iuav, Confedilizia Venezia, Abbav (Associazione di apertura e gestione di B&B ed Appartamenti) e Associazione Agata (Operatori del Mercato Immobiliare Specializzati nella Locazione degli Appartamenti Turistici a Venezia) per la promuovere la disponibilità alla locazione a studenti universitari in immobili nella Città antica solitamente destinati ad affittanza turistica.

Questa mattina, 27 aprile 2020, durante una videoconferenza che si è tenuta nella nuova Smart Control Room del Tronchetto, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha sottoscritto, assieme al Rettore dell’Università Iuav di Venezia Alberto Ferlenga, al presidente di Confedilizia Venezia Giuliano Marchi, alla presidente di Abbav Ondina Giacomin e al presidente dell’Associazione Agata Massimo Maccatrozzo, il Protocollo d’Intesa che ha l’obiettivo di promuovere la disponibilità alla locazione a studenti universitari di immobili nella Città antica ordinariamente destinati ad affittanza turistica.

Nello specifico il protocollo sancisce le procedure operative: si partirà con la stipula di uno o più accordi tra università, enti pubblici, associazioni dei proprietari e altri soggetti interessati, rivolto alla sperimentazione di forme di locazione temporanea sostenibili dall’utenza studentesca e alla definizione delle modalità di comune interesse delle parti.

In seguito, attraverso un confronto con istituti bancari e assicurativi, fondazioni, amministrazioni pubbliche, si dovrà verificare la possibilità di chiudere accordi miranti a minimizzare i rischi derivanti dall’eventuale mancato pagamento del canone, dal mancato rilascio dello stesso a fine contratto o da danni all’immobile, anche attraverso la costituzione di un fondo di garanzia ad hoc e specifiche forme di fideiussioni o di assicurazione.

Un processo che, parallelamente, si dovrà portare avanti anche con le compagnie assicurative e con gli Enti titolati alla modifica degli accordi territoriali vigenti, per poter definire un range indicativo di canoni di affitto accessibili al mercato studentesco entro cui collocare l’offerta di immobili e di temporalità, semestrali o annuali, misurate sulle attività universitarie.

In questo percorso, le Università, Accademia, Conservatorio veneziani, anche attraverso il progetto “Study in Venice”, avranno il compito di organizzare e raccogliere le domande da parte degli studenti, definendo un codice etico di comportamento per l’uso degli immobili e degli arredi, e dovranno verificare le possibili forme di sostegno (borse di studio o altro) alla residenzialità studentesca, anche in accordo con istituzioni bancarie e assicurative, amministrazioni pubbliche o altri soggetti privati.

Il Comune invece avrà il compito di avviare lo studio di un intervento di sostegno per opere di manutenzione degli immobili locati a studenti, non rientranti nell’ordinario deperimento e non diversamente garantiti, determinandone limiti e condizioni. Al tempo stesso si impegnerà a introdurre una disciplina regolatoria finalizzata a consolidare i diritti connessi alle locazioni turistiche attualmente autorizzate, nel caso di “conversione” degli immobili a locazione temporanea a favore di studenti.

“Il protocollo – spiega il primo cittadino – nato di comune accordo con il Rettore dell’Università Iuav che ha lanciato la proposta insieme al professor Mauro Marzo – si pone l’obiettivo di incentivare la residenzialità nel Comune di Venezia”.

“Questo momento di emergenza sanitaria – aggiunge – ha dimostrato la necessità di superare i consueti schemi di affittanze in città e, proprio condividendo questa finalità con le associazioni cittadine del settore, è stato sottoscritto un testo che mira a dare importanti opportunità di locazione temporanea di immobili della Città Antica utilizzati ad ora con finalità turistica, a favore di studenti delle Università, dell’Accademia e del Conservatorio cittadini. Un passo in avanti che dimostra il vero e proprio spirito resiliente della Città, e che sancisce un significativo progresso nell’affrontare un tema delicato ed estremamente significativo per Venezia come quello della residenzialità”.

“Come Università Iuav questo accordo è estremamente importante e sancisce un modello per le altre città d’arte che sono spesso anche sedi universitarie – commenta il Rettore Alberto Ferlenga – Non solo: infatti condividiamo l’idea del sindaco Brugnaro di avviare una profonda riflessione sul ruolo dell’architettura nel ripensamento della città e delle sue funzioni. Insieme costruiremo un protocollo per la riqualificazione e l’efficientamento degli immobili, specie ad uso residenziale, da proporre poi a Soprintendenza e Mibact, che tenga conto delle necessarie opere infrastrutturali da completare, come il sistema delle fognature e dell’antincendio. Poter offrire ai nostri studenti, presenti e futuri, una maggiore possibilità di scelta abitativa è un valore aggiunto per le due università e le istituzioni di alta formazione artistica e musicale veneziane”.

“Come gestori e proprietari di immobili – dichiarano congiuntamente Giuliano Marchi, presidente di Confedilizia Venezia, Ondina Giacomin, presidente di Abbav, e Massimo Maccatrozzo, presidente dell’Associazione AGATA – abbiamo raccolto da subito con favore la proposta di un tavolo congiunto con Comune e Università Iuav e abbiamo collaborato fattivamente per la stesura di questo accordo. Si tratta di un importante traguardo per il futuro della città”.

Il Protocollo sottoscritto oggi sarà ora aperto alle adesioni da parte di altre istituzioni, associazioni ed enti che accetteranno, così, l’impegno a contribuire al raggiungimento degli obiettivi nell’ambito delle loro specifiche competenze.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Una persona ha commentato

  1. Fumo negli occhi da parte di Brugnaro e dei soliti… si vuole dare l’idea di una città che rinasce e che può trovare un altro modo di sostentarsi diverso dalla monocultura turistica, ma finchè i privati continuano a dare in affitto appaetamenti a chiunque tranne che ai veneziani, questa città non avrà futuro. Ovvio, in un minuscolo appartamento ficcano dentro 5 o 6 studenti a 400 euro a testa al mese, te credo che gli conviene!

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...
commercial

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Veneto “arancione” oggi, ma a rischio zona rossa domani

Veneto "arancione", come abbiamo visto, ma esiste il rischio di finire addirittura in zona rossa con i numeri attuali per un molto probabile cambio...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...
sponsor

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Zaia conferma variante inglese ma non solo: “In Veneto 8 mutazioni”

Zaia conferma la variante inglese del virus: "Il virus non è più lo stesso di marzo. Nella mia regione i genetisti dell'Istituto zooprofilattico delle...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
commercial

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo per emulare ghigno di Joker

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo, solo leggermente più grande, per farla assomigliare al sorriso-ghigno di Joker, l'antagonista dei film di Batman. Questa la terribile...

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.