Ristorante Solidale di Don Armando Trevisiol, apertura oggi a Carpenedo

ultimo aggiornamento: 18/10/2015 ore 19:07

130

Ristorante Solidale di Don Armando Trevisiol

Lui di suo ce l’ha messa tutta.
Ha investito intelligenza e cuore per la sua fede e il suo impegno sociale.
Don Armando Trevisiol ha voluto contribuire attivamente per affrontare il problema della povertà, ben sapendo e conoscendo le difficoltà delle famiglie e delle singole persone che faticano a tirare avanti. Ha voluto fare “qualcosa”, essere utile concretamente e al di là delle parole, esserci in fondo dentro lo smarrimento dei suoi simili.

Don Armando inaugura il giorno 19 il suo Ristorante Solidale al Centro Don Vecchi di viale Sturzo a Carpenedo: un solo euro per un pasto rivolto a chi ne ha bisogno.
Ha informato le istituzioni, attraverso interviste e dichiarazioni ha spiegato il significato della sua iniziativa condivisa da oltre sessanta volontari sostenitori e alla disponibilità di ristoratori, pasticcieri e negozianti che mettono a disposizione cibo e servizi.


Don Armando attende gli ospiti e spera siano tanti, anche se non per tutti sarà facile accedere spontaneamente al suo ristorante. Vi è infatti nella povertà una sorta di riservatezza e discrezione che talvolta impedisce di accettare un aiuto.
Ma l’appello del religioso alla Municipalità di Mestre, alla Caritas, alla San Vincenzo e alle parrocchie, riguarda anche la cura, il garbo nell’approccio con le persone.
Non è facile chiedere, non è facile ricevere, la relazione è delicata.

Il religioso ci tiene a sottolineare l’impegno civile di questa offerta e visto che per ora sono solo 30 le richieste, mentre l’invito è per oltre cento persone, a don Armando non rimane che rinnovare la preghiera ai cittadini di Mestre, di informare più persone possibili di questa opportunità, per mettere in condizione il Ristorante Solidale di inaugurarsi con un meritevole tutto esaurito (anche telefonando al numero 334.9930825 per eventuali segnalazioni).

Andreina Corso


19/10/2015

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here