5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
17 C
Venezia
venerdì 23 Aprile 2021

Rapina in banca ad Aseggiano. E’ entrato con un coltello perchè riconosciuto come cliente

HomeLa StoriaRapina in banca ad Aseggiano. E' entrato con un coltello perchè riconosciuto come cliente

Rapina in banca ad Aseggiano. E' entrato con un coltello perchè riconosciuto come cliente

“Rapina in banca ad Aseggiano…”. Quando la notizia arriva in redazione provoca una scossa nel torpore di agosto accendendo nella mente immagini che non sono più attuali in questa era di metodi preventivi (ma anche di reati) tecnologici.

Un uomo è entrato in banca con un coltello…” confermano le nuove informazioni.

Cominciano le conferme ed è tutto vero: nel pomeriggio di venerdì 2 agosto 2019, quattro equipaggi delle Volanti ed un equipaggio U.O.P.I. della Questura di Venezia, assieme a un equipaggio del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Mestre dell’Arma dei Carabinieri, hanno tratto in arresto un rapinatore italiano, classe 1988, resosi responsabile di una rapina ai danni della Banca della Marca, in via Gazzera Alta ad Asseggiano.

Chi era presente l’ha descritta come una scena da film thriller-poliziesco.

L’uomo è stato arrestato poco dopo aver messo a segno una rapina, armato di coltello, in una filiale della Banca della Marca nel quartiere della Gazzera, a Mestre (Venezia).

L’episodio si è verificato intorno alle ore 12.00.

Dopo il colpo, l’uomo è uscito dall’istituto di credito ma è stato fermato e arrestato subito da Polizia e Carabinieri, accorsi sul posto.

L’arrestato è un cittadino italiano di 31 anni.

Molto andrà cercato per capire i motivi di un gesto che appare più di disperazione piuttosto che da ‘crimine organizzato’. Di organizzato, infatti, c’era ben poco.

Il rapinatore solitario è entrato nella banca forse senza un piano vero e proprio, ha puntato il coltello alla gola dei dipendenti, si è fatto consegnare 18mila euro. Ma appena uscito dalla Banca della Marca di via Gazzera Alta, a Mestre, si è trovato circondato da poliziotti con il passamontagna e il mitra spianato della Squadra Uopi, agenti delle Volanti e carabinieri del Radiomobile che lo hanno arrestato.

Come in un film, le forze dell’ordine hanno bloccato la strada e cinturato il centro della Gazzera in pochissimi istanti non appena ricevuta la segnalazione della rapina in corso. Non avrebbe potuto scappare nessuno.

Il malvivente, a quanto pare un trentenne originario di Mirano ma residente a Chirignago, si è presentato all’ingresso e, racconta una versione, sarebbe stato fatto entrare perché riconosciuto in quanto cliente.

Una volta dentro ha tirato fuori la lama e minacciato la direttrice, un cassiere e un impiegato. Ma, da ladro poco esperto, non si è accorto che qualcuno intanto telefonava al 112.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor