28.9 C
Venezia
domenica 25 Luglio 2021

Venezia, tragedia a Cannaregio: morta ragazza di 25 anni. 3 giorni prima la visita in pronto soccorso

Homemorte improvvisaVenezia, tragedia a Cannaregio: morta ragazza di 25 anni. 3 giorni prima la visita in pronto soccorso

spallata camminando per venezia finisce tribunale

Tragedia a Venezia: una ragazza di 25 anni è morta per cause naturali. Il decesso nonostante i tempestivi soccorsi.

Il dramma si è consumato ieri mattina nel sestiere di Cannaregio. La giovane si era presentata al pronto soccorso dell’Ospedale Civile di Venezia tre giorni prima perché non si sentiva bene. Febbre, difficoltà a respirare, mancanza di forze, i sintomi che avrebbe accusato.

Le visite e gli accertamenti in pronto soccorso avrebbero accertato gli effetti di una verosimile polmonite e la ragazza sarebbe stata dimessa con le prescrizioni per questa malattia.

La giovane però non migliorava e ieri mattina il tracollo con il tragico epilogo. Le condizioni apparivano decisamente peggiorate tanto da indurre a chiamare i soccorsi.

Il Suem 118 prontamente intervenuto ha immediatamente constatato le gravità del caso e mentre prestava i primi soccorsi ha fatto subito intervenire un rianimatore sul posto.

Dopo diverse manovre, riscontrata la presenza del polso, per quanto debole, deciso il trasporto al pronto soccorso del Civile dove ad attenderla, oltre al consueto staff, si trovavano anche medici cardiologi.

Purtroppo, nonostante il prodigarsi dei sanitari, l’esito è stato il decesso della ragazza. “Arresto Cardiocircolatorio” la fredda diagnosi che si troverebbe nelle carte a certificare una morte così inspiegabile in una giovane donna.

Morte improvvisa in persona giovane sono i due elementi che, da prassi, fanno procedere all’accertamento autoptico per stabilire l’esatta diagnosi del decesso. Cercare di capire le cause della morte della giovane è quasi un obbligo nei confronti della povera ragazza di Cannaregio.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.