lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Poveglia, invalidata l’asta che ha visto vincere Brugnaro

HomeNotizie Venezia e MestrePoveglia, invalidata l'asta che ha visto vincere Brugnaro

Poveglia ai veneziani comitati non mollano

Futuro per Poveglia incerto dopo che il Demanio ha considerato ‘non congrua’ la cifra di 513mila euro proposta da Luigi Brugnaro, che aveva vinto l’asta.

Ad esultare i rappresentanti del comitato ‘Poveglia per tutti’ che avvertono, faranno una grande festa per festeggiare la notizia. «Siamo felicissimi – dichiara Giancarlo Chigi dall’associazione – il prossimo passo sarà quello di portare al Demanio le nostre proposte, vogliamo che si recepisca il fatto che la cittadinanza ci ha lavorato interamente».

Secondo proprio il Demanio, infatti, i soldi offerti da Brugnaro, unico concorrente assieme all’associazione, sarebbero troppo pochi. I 513 mila euro, infatti, sarebbero solo il 2,3% di quanto speso negli ultimi 15 anni dallo Stato per mantenere solo le rive dell’isole, che sono andate a costare 22 milioni.

Ma se sono pochi gli oltre 500 mila euro, come possono essere considerati ‘congrui’ i 400mila dell’associazione? Chigi spiega che «La valutazione delle offerte è diversa anche costituzionalmente se si tratta di una proposta di un gruppo di persone o di un singolo».

A questo punto il Comune potrebbe anche esercitare il diritto di prelazione, ma la cosa potrebbe risultare difficile. Sale in cattedra, allora, come ipotesi più probabile che l’isola venga rimessa al ministero dei Beni e delle attività culturali ed è ciò a cui punta l’associazione ‘Poveglia per tutti’, come spiegato da Chigi: «Se avessimo da parte del ministero la gestione degli spazi, l’uso o una convenzione per un po’ di anni funzionerebbe comunque».

E così i cittadini vogliono consegnare al Demanio un vademecum, da loro stessi stilato, dove vige un unico punto fermo: la governance sarà partecipata.

Alice Bianco

[11/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...