pubblicità
pubblicità
10.9 C
Venezia
martedì 20 Aprile 2021
HomegiovaniQualche motivo per cui non si esce dalla pandemia? Altro che “tangaròn” servirebbe... Lettere

Qualche motivo per cui non si esce dalla pandemia? Altro che “tangaròn” servirebbe… Lettere

Ecco qualche motivo perché non se ne va fuori con la pandemia…: altro che “tangaròn” servirebbe…
Scrivo come seguito alla lettera pubblicata “Venezia e i giovani con il ‘goto’ in mano: qualche ‘tangaron’ sarebbe servito” che ritengo ineccepibile…!
Mi conforta che nel mondo rimanga qualche persona con il cervello che funziona, rispettosa, con giusti valori e buon senso, cose che sembrano mancare all’ormai dilagare, con diffusione più rapida del virus, nella giovane generazione dell’ “homo stupidus stupidus” (come definito giustamente dal celebre psichiatra Prof. Vittorino Andreoli che ben descrive l’ “agonia di una civiltà”, che è purtroppo la nostra…!).
Il “Tangaron” educativo? Mai sia! In Italia i genitori subito diventano tiranni, aguzzini, vengono denunciati, il povero “pargolo” ineducato passa per vittima di violenze domestiche.
Ma allora meglio una bella mazzata che si ricorda a vita, e che … ”riattiva in neuroni”, così almeno la denuncia sarà per qualcosa di concreto…
Non sono per la violenza, ma quando ci vuole “uno scossone”, ci vuole, altrimenti ci troviamo una generazione di sbruffoni viziati, dipendenti da telefoni e internet, che intanto si rendono colpevoli, IMPUNITI, di EPIDEMIA COLPOSA, facendo morire indirettamente magari i loro stessi nonni, che magari tanto hanno sudato e sgobbando dall’età di 10 anni per lasciare ora quel mondo di benessere per cui questi giovani sembrano ingrati.
Scrivo giovani, ma pure quarantenni meno giovani, bulli e viziati non hanno età: giorni fa moglie, figlia e marito passeggiavano per le mercerie tirati a lustro, ma senza mascherina. Invitato il tipo e farla indossare a tutti, non sembrava fregarsene molto, e con aria sbruffona, di fronte al mio ammonimento di chiamare le forze dell’ordine, ha risposto che tanto lui è avvocato…. (senza precisare però, su mia richiesta, a quale articolo del codice volesse appellarsi in sua difesa).
Tagliare la paghetta in Italia ai figli viziati e irrispettosi? Impossibile, almeno fino alla recente sentenza della cassazione che ha cambiato le cose: prima il “bamboccione” di turno poteva farsi mantenere senza portare a casa un euro fino a trent’anni, perché non trovava lavoro “secondo le sue aspirazioni”…

In merito a bar e ristoranti, io non sono virologo, ma… uno logico e mi chiedo: perché chi sta a metri di distanza deve giustamente indossare la mascherina, e chi invece, con la scusa dello spritz preso da seduto, può stare senza e a neanche mezzo metro di distanza (sfido chiunque a mostrarmi che qualcuno sia ad oltre un metro) parlando, e quindi inevitabilmente “sputacchiando” goccioline di saliva in faccia a chi è seduto di fronte?
Ovunque si divide chi entra con chi esce per evitare che si incontrino di faccia, mentre nei citati locali si permette si stare faccia a faccia tra più perone e a distanza ravvicinata: è logico? Ha un senso? E poi ci si chiede perché nonostante le restrizioni l’epidemia incalza?
Ma uno spritz non si potrebbe bere anche… con una CANNUCCIA sotto la mascherina?
Allora coraggio cari amministratori: cannucce per tutti! Eh no, guai a violare i “diritti” di questa gente, mentre gli altri hanno solo… il diritto di tacere e di morire per colpa loro.
Ripeto: perché in Cina non c’è praticamente più nessun contagio e l’economia vola?
Regime? Dittatura? Comunisti? Violazioni della libertà di spritz o di shopping?
No, forse semplicemente perché… E’ UN PAESE SERIO che tutela davvero salute, lavoro ed economia!
Noi evidentemente preferiamo lo spritz, il Covid, la disoccupazione e la chiusura di negozi ed aziende…
Ma oltre all’incoscienza dei giovani, dei tifosi del calcio, degli amanti della passeggiata incentro e degli acquisti a tutti i costi, c’è forse pure una regia occulta sotto a tutto ciò che vuole mandarci in rovina per poi indebitarci come la Grecia col MES???
A chi finiranno i soldi del “Recovery Fund?” che chissà quanto ci costerà? Magari a bar e ristoranti?
Purtroppo io vedo solo un virus che prodigiosamente muta, DILAGA E MIETE VITTIME, mentre mafie e truffatori MIRACOLOSAMENTE si moltiplicano per fare affari sul Covid!
Altro che “tangaròn” servirebbe…
Prof. Fabio Mozzatto

Data prima pubblicazione della notizia:

3 persone hanno commentato

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor