8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

Investe un pedone di via Tasso (Mestre) e fugge. E’ una slovena senza patente per alcol e droga

HomeMestre e terrafermaInveste un pedone di via Tasso (Mestre) e fugge. E' una slovena senza patente per alcol e droga
la notizia dopo la pubblicità

Alla guida con patente scaduta, senza assicurazione e revisione

Investe un pedone e si dà alla fuga, ma la Polizia municipale individua l’automobilista colpevole di omissione di soccorso, la sanzione e la denuncia all’Autorità giudiziaria.

L’incidente è avvenuto martedì 13 dicembre, all’altezza del civico 13 di via Tasso a Mestre, quando un sessantasettenne di Zelarino, che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali, è stato investito da un’autovettura.

Secondo le testimonianze di alcuni passanti raccolte da una pattuglia del Reparto Motorizzato intervenuta sul posto, una Punto bianca, proveniente da Corso del Popolo e diretta verso via Cappuccina, giunta nei pressi dell’intersezione tra via Tasso e via Aleardi, non aveva rispettato la precedenza a favore del pedone, S.G., colpendolo, facendolo cadere a terra e provocandogli contusioni varie.

La conducente dell’auto, scesa dal veicolo, vi è tuttavia risalita subito allontanandosi lungo via Aleardi senza prestare soccorso al pover’uomo. I testimoni sono comunque riusciti a fornire agli agenti sia il numero di targa della Punto sia una descrizione dell’investitrice.

Poco dopo gli accertamenti degli agenti della Polizia municipale hanno consentito di rintracciare l’auto all’interno del parcheggio del condominio di via Forte Marghera e la proprietaria del veicolo, una cittadina slovena che vive nello stabile, dove è rientrata due ore più tardi.

Dalla verifiche della Polizia municipale è risultato che la donna avesse patente italiana sospesa fino al mese di agosto del 2017 per guida sotto l’influenza dell’alcool e in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti.

Immediate le misure degli agenti: la donna, denunciata all’Autorità giudiziaria per omissione di soccorso e fuga, sarà sanzionata con una multa tra 2.004 a 8.017 euro per aver guidato con patente sospesa a cui si aggiungerà una sanzione di 163 euro per la mancata precedenza al pedone e una contravvenzione di 356 euro per il mancato aggiornamento della carta di circolazione entro i termini di legge. Il veicolo è stato sottoposto al fermo amministrativo di tre mesi perché condotto da persona sottoposta alla sospensione della patente.

Redazione

16/12/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...