venerdì 28 Gennaio 2022
3.9 C
Venezia

Trovato morto il direttore della Casa museo di Torcello a Venezia

HomeMorti misterioseTrovato morto il direttore della Casa museo di Torcello a Venezia

Paolo Andrich, 57 anni, è stato rinvenuto in acqua senza vita. Le indagini dei carabinieri vanno verso tutte le direzioni.

Un decesso improvviso e inaspettato che è un po’ un piccolo mistero.
Paolo Andrich, direttore della Casa museo di Torcello a Venezia, è stato trovato morto.
Andrich aveva 57 anni, aveva assunto l’incarico di direttore della Casa Museo di Torcello dopo averla ereditata dallo zio Lucio e dalla moglie Clementina.
L’uomo è stato trovato morto in acqua nelle vicinanze del pontile Actv di Burano.
La scoperta del corpo in acqua si deve ad un pescatore di passaggio con la sua barca.
Inutili i soccorsi. Subito sul posto vigili del fuoco e carabinieri.
Secondo la prima ricostruzione il corpo era in acqua da qualche ora.

Secondo informazioni preliminari non vi sarebbero segni di aggressione o di traumi esterni.
Tutte le strade sono al vaglio degli investigatori ed è probabile che venga ordinata un’autopsia.
Tra le altre strade, si esplora anche lo scenario di una disgrazia o di un gesto volontario.
Secondo una prima ricostruzione la caduta in acqua è avvenuta a Torcello e poi le correnti hanno trasportato il corpo verso Burano.
La teoria del suicido è però decisamente scartata dagli amici che anche recentemente lo avevano sentito trovandolo come al solito: pieno di energie, idee, progetti, cose da fare.
Il luogo in cui aveva scelto di vivere, poi, era considerato dalla vittima una sorta di sogno, un angolo di paradiso.

Paolo Andrich viveva sull’isola di Torcello.
Aveva ricevuto la proprietà in eredità dallo zio Lucio e della moglie Clementina De Luca, due artisti, trasformando il luogo in museo.
Lo zio Lucio Andrich, era stato docente di mosaico all’Accademia di Belle arti di Venezia, con doti di scultura, pittura, incisione e lavorazione del vetro.
Si era laureato in urbanistica allo Iuav, aveva vissuto molto all’estero poi, alla morte dello zio, la decisione di trasferirsi a Torcello.
Dal 2002 organizzava visite, mostre e si dedicava all’agricoltura della sua terra a cui si era appassionato.

Ti potrebbe interessare anche:

Uomo morto in acqua a Venezia, mistero parzialmente risolto

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...