7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Ospedale Civile di Venezia, M5S: denunce di trattamenti inutili per soldi in busta paga

HomeSaluteOspedale Civile di Venezia, M5S: denunce di trattamenti inutili per soldi in busta paga
la notizia dopo la pubblicità

"Secondo alcune denunce sarebbero numerosi i casi in cui i pazienti vengono sottoposti a trattamenti non necessari in un’unità operativa soltanto per consentire ad una piccola parte del personale di incrementare le ore da iscrivere in busta paga"

Dal Veneto al Friuli, la Sanità è solo profitti e tagli

“La Regione faccia luce sulle opacità amministrative che riguardano l’Ospedale Civile di Venezia.” E’ questo l’appello della consigliera regionale Patrizia Bartelle e del deputato Emanuele Cozzolino che hanno posto, per conto del MoVimento 5 Stelle, la questione di una gestione poco trasparente di alcuni reparti dell’Istituto.

“Le accuse che ci vengono segnalate– spiegano Bartelle e Cozzolino – sono gravissime. Per questo motivo è stata presentata immediatamente in Consiglio regionale un’interrogazione per fare piena luce su quanto sta avvenendo. Secondo alcune denunce sarebbero numerosi i casi in cui i pazienti vengono sottoposti a trattamenti non necessari in un’unità operativa soltanto per consentire ad una piccola parte del personale di incrementare le ore da iscrivere in busta paga con danni per l’ente di decine di migliaia di euro”.

“Ciò che sarebbe ancor più inaccettabile è che alcuni di questi trattamenti potrebbero creare danni agli stessi pazienti. Indipendentemente da questo sarebbe ormai divenuta una prassi impiegare personale in servizi scarsamente o per nulla utilizzati, per giustificare l’impiego extra orario, consentendo in tal modo di percepire indebitamente allo stesso degli extra aggiuntivi per prestazioni in realtà non effettuate”.

“Vi sarebbe inoltre una prassi nella spartizione degli straordinari in modo da favorire un gruppo organizzato di sanitari a discapito di altri per arrotondare gli stipendi. A fronte delle numerose segnalazioni pervenute è giunto il momento che le istituzioni di competenza decidano di fare piena luce sui fatti denunciati. La sanità è il servizio più importante che la Regione gestisce per i cittadini e non dobbiamo consentire che vi siano dubbi sul fatto che i soldi dei contribuenti veneti vengano usati in modo trasparente e legale.”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. è capitato anche a me, per fortuna ho firmato e sono uscito da questo ospedale, lo dicevo io! Domani faccio denuncia anch’io. Voglio vederci Chiaro.
    Marco

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione