15 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

Neonato veneziano ricoverato a Padova per Covid sta meglio

HomeCovid 19Neonato veneziano ricoverato a Padova per Covid sta meglio

Il neonato veneziano ricoverato per Covid all’ospedale di Padova sta meglio.
Il piccolo, di 53 giorni, era stato ricoverato a fine luglio per una febbre molto alta.
I test avevano poi dato la conferma: Covid.
Durante la degenza ha però risposto bene alle cure e oggi finalmente è fuori pericolo tanto da venire dimesso.
I casi di piccoli o molto piccoli che si contagiano sono però in aumento.
“Abbiamo bisogno di un vaccino sicuro, efficace. Abbiamo bisogno di uno scudo con cui difendere anche i nostri bambini da questo terribile virus”.
L’allarme è stato lanciato dalla Società Italiana di Pediatria.

Gli esperti auspicano presto e promuovono una futura estensione della campagna vaccinale anche per i più piccoli.
“In Italia – sottolinea la Sip – il Covid continua a colpire i più piccoli. Nel nostro Paese, il 5,5% dei casi (240.105) con 14 decessi riguarda la fascia di età 0-9 anni, mentre il 10,0% (436.938) con 16 decessi riguarda la fascia di età 10-19 anni”.
“Si avverte l’esigenza – scrivono i pediatri – di beneficiare di uno specifico intervento di prevenzione vaccinale Covid19 per la popolazione pediatrica, in maniera tale da poter permettere di prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus sostenute da varianti emergenti con maggiore trasmissibilità.”

L’appello si richiama ai dati diffusi dall’American Academy of Pediatrics, secondo cui a fine luglio i casi di infezione da Covid 19 nella popolazione pediatrica sono pressoché raddoppiati: 71,726 contro i 38,654 della settimana precedente.

“La variante Delta dilaga – osservano i pediatri americani – e mette sempre più in pericolo la salute dei bambini, che occupano ormai il 19% del bollettino settimanale americano. Da inizio pandemia, 350 bambini sono morti a causa del COVID 19″.

E milioni di minori hanno pagato un altissimo prezzo in termine di isolamento sociale, perdita di nonni e genitori, interruzione della scuola e delle attività educative in generale. Non si può più attendere, concludono gli americani, va accelerata l’autorizzazione del vaccino anche per i più piccoli, al momento esclusi dal piano di immunizzazione contro il Covid 19”.

Vedi anche:

Sindrome Mis-C da Covid: 11enne di San Donà ricoverato a Padova

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. I numeri (come le persone) sotto tortura dicono quello che vuoi sentirti dire.
    – avevi già una malattia pregressa e prendi il covid? se muori sei morto di covid
    – non avevi nessuna malattia pregressa accertata e ti vaccini? se dopo poco muori sei morto di malattie pregresse o morte naturale
    Se vuoi far girare il mulino, devi farci arrivare l’acqua.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor