spot_img
12.7 C
Venezia
sabato 23 Ottobre 2021

Natalino Balasso: “Zaia mi ha denunciato ma non so per cosa”

HomeLa denunciaNatalino Balasso: "Zaia mi ha denunciato ma non so per cosa"

Balasso non conosce ancora i motivi della denuncia, però avvisa: "Nel caso voleste dei soldi ve lo dico subito, sarò costretto ad accettare la galera, perché niente soldi”.

Natalino Balasso posta un messaggio in cui avvisa di essere stato denunciato da Zaia.
“Luca Zaia chiede ai suoi avvocati (mesi fa ma la notifica mi giunge solo ora) di chiedere al giudice di indagare su di me nel caso qualcosa che probabilmente ho detto e che però non so cos’è (nell’atto non lo dicono) abbia recato offesa a lui. Adesso io, che a differenza di Zaia non lavoro da un anno, devo mettermi a telefonare e a scrivere, insomma a perdere tempo, non per difendermi da qualcosa, ma solo per capire da cosa dovrei difendermi. Prima o poi lo verrò a sapere. Nel caso voleste dei soldi ve lo dico subito, sarò costretto ad accettare la galera, perciò niente soldi”.
Così Balasso nella sua bacheca.

» ti potrebbe interessare anche: “Coronavirus il punto. La protesta dei giornalisti “Se critichi la gestione della pandemia rischi la querela””

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

Data prima pubblicazione della notizia:

3 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Dov’è la libertà di pensiero e di parola, oltre che di stampa?
    Io indagherei su Zaia e quanto accaduto con Crisanti, nonchè sulla gestione di numeri e zone “giallo plus”…
    Io la penso così. Chissà perché…

  2. Questo Baiasso fa un post e TUTTI dico TUTTI i gornali lo riprendono. Dai giornaloni nazionali alle testate più piccole… Dev’essere ben potente il Baiasso…

    • Piereto la notizia non è Balasso che fa un post,
      ma che il tuo supermega potentissimo denuncia chi lo critica e… sta intasando i tribunali.
      Ma la verità sta venendo a galla

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements