giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Mussolini celebrato, corteo e saluto romano a Predappio. E’ polemica

HomeLa PolemicaMussolini celebrato, corteo e saluto romano a Predappio. E' polemica

Mussolini celebrato con striscioni. Corteo e saluto romano a Predappio

Mussolini celebrato a ridosso della festa della Liberazione del 25 aprile provoca polemiche e reazioni verbali ma non solo.
Benito Mussolini, politico creatore del regime fascista in Italia, ucciso a colpi d’arma da fuoco proprio 74 anni fa a Giulino, nel Comasco, è stato ricordato con striscioni, messe, cortei, necrologi e manifesti.

Il mondo dell’estrema destra ha celebrato l’anniversario della morte del Duce, avvenuta nel 28 aprile 1945, con numerosi manifesti che sono stati affissi in diverse città italiane, come Terni, Sondrio e Roma.

“Piovon fiori su piazzale Loreto”, il testo, invece, su uno degli striscioni avvistati nella Capitale.

Lo stesso messaggio che ha provato a pubblicare sui suoi social anche Caio Mussolini, il pronipote del Duce candidato alle prossime Europee nelle file di Fratelli d’Italia. Il politico,
però, è stato bloccato, come denunciato da lui stesso. “Questa è la libertà ai tempi di Facebook”, il suo messaggio.

Durante la notte, a Roma, è invece comparso anche un enorme striscione a due passi dal Colosseo, a firma di Forza Nuova. “Mussolini per mille anni”, recitava il manifesto, poi rimosso e sequestrato dalla polizia.

“L’avanzata dei movimenti neofascisti in Italia non è solo un fenomeno politico – commenta Massimiliano Smeriglio, candidato del Pd alle Europee -, ma un problema culturale che il governo non solo finge di non vedere, ma addirittura sminuisce e in qualche misura rincorre, come dimostrano i rapporti equivoci di Salvini con l’estrema destra italiana ed europea”.

Alcune centinaia di persone, poi, hanno partecipato al corteo di Predappio verso la cripta Mussolini. Camicie nere e bandiere tricolore in mano, i militanti hanno reso omaggio al Duce con il saluto romano, accompagnati anche dalla 92enne Paola Gallo, ausiliaria della Repubblica sociale di Salò.

A Brescia, invece, si è tenuta una messa in memoria del dittatore. Messa che, invece, è stata negata dal vescovo della diocesi di Ventimiglia.

L’Anpi, che oggi ha dato l’annuncio della scomparsa di Libero Traversa – il partigiano ‘Aiace’ – ha denunciato poi due episodi di oltraggio alla memoria della Resistenza. A Milano è stata bruciata una corona in ricordo del partigiano Mario Peluzzi e, sempre nel capoluogo lombardo, sono comparsi adesivi con scritto “odio gli antifascisti”.

Le polemiche rischiano di proseguire nele prossime ore, quando i movimenti di estrema destra –
tra cui Casapound e Forza Nuova – si troveranno a piazzale Susa, a Milano, per ricordare esponenti di estrema destra, come Sergio Ramelli e Carlo Borsani. Contemporaneamente, a piazzale Loreto, si ritroveranno i movimenti antifascisti.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. C’è un detto o meglio un proverbio che recita “La mamma dei cretini è sempre incinta” … purtroppo su 60 milioni circa di abitanti … ci può stare una piccola percentuale. A mio avviso, si tratta di gente frustrata, spesso con madri autoritarie e padri inappropriati o violenti. Psicologie fragili … che per soddisfare il loro bisogno di sicurezza e/o la sensazione di inadeguatezza, si nascondono dietro il mito dell’Uomo Forte … la necessità di emergere … di schiacciare gli altri che non siano Camerati, la necessità di pretendere sempre e comunque ordine e disciplina e tutto questo forse solo per rassicurarli del disordine presente nelle loro menti.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Carnevale di Venezia 2022 “soft”: controlli e niente feste di massa

"Venezia è pronta a ripartire, sarà un Carnevale certamente non di massa, non ci sarà il volo dell'Angelo (il volo dal campanile di San Marco al palco), ma ci saranno tanti controlli. La città ha dimostrato di saper gestire bene la...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...