4.3 C
Venezia
domenica 24 Gennaio 2021

Minori violenti, esclusivo: la mano della spaccata a Treviso ha fatto la rapina di Jesolo

Home baby gang Minori violenti, esclusivo: la mano della spaccata a Treviso ha fatto la rapina di Jesolo
sponsor

Di Giorgia Pradolin.

sponsor

bancomat carige lido jesolo esploso 291219

commercial

Furto con spaccata ad un distributore di marijuana light a Treviso e due settimane dopo una rapina con il coltello a Jesolo. Due fatti che fino a questo momento a tutti sono parsi scollegati, invece c’è la stessa mano dietro i due episodi di delinquenza che hanno avuto come protagonisti ragazzi minorenni a Jesolo e Treviso.

Una svolta inattesa nei due casi di microcriminalità collegati dall’escalation di violenza che fortunatamente è stata interrotta dall’operato delle forze dell’ordine ma che molto ricorda quella delle “baby gang”.

Lunedì scorso, 6 luglio, a Jesolo, tre ragazzi di 15, 16 e 17 anni, di Venezia e Treviso, sono stati arrestati dagli agenti della polizia per aver rapinato con un coltello a serramanico un coetaneo. I tre erano in bicicletta mentre la vittima, assieme ad un amico, era a piedi.

La scusa era farsi cambiare una banconota da 50 euro, ma quando il malcapitato ha preteso di vedersi tornare i soldi consegnati, si è trovato un coltello puntato in faccia.

Per uno dei giovani autori della rapina però, quello con il coltello, non era trascorso molto tempo da un precedente atto criminale.

Solo un paio di settimane prima, a Treviso, lo stesso 16enne con una complice aveva rubato in un distributore automatico di cannabis light: una sessantina di confezioni per un valore di circa 700 euro e un danno al macchinario di altri 2mila euro.

Il caso è seguito dai carabinieri di Zero Branco che sono riusciti a scoprire l’identità dei due giovani colpevoli e a questo punto è venuta fuori la sorpresa: uno dei due ha poi partecipato alla rapina di Jesolo.

L’ASSALTO AL DISTRIBUTORE DI TREVISO
E’ il 22 giugno scorso, due settimane prima della rapina a Jesolo, e il 16enne se la prende con il distributore automatico di una tabaccheria che si trova in via Monte Piana, a Zero Branco, Treviso. La sua complice è una ragazzina di 14 anni.

Sono le tre di notte quando il ragazzo tenta dapprima di infilare le braccia all’interno del distributore per afferrare qualche pacchetto di canapa legale, ma con scarso successo. Questi distributori automatici non sono certo accessibili ai minorenni, è infatti necessario inserire un documento di riconoscimento all’interno della macchina per attestare la maggiore età.

I due giovani però non si arrendono, se ne vanno via ma per tornare poco dopo vestiti in modo completamente diverso, con abbigliamento invernale e il volto coperto: uno è armato di un oggetto contundente, una sorta di martello o piccone con cui inizia a colpire con forza la vetrina del distributore.

Dopo aver infranto la vetrina, i due riempiono un sacchetto con una sessantina di confezioni di infiorescenze, per un valore di circa 700 euro di bottino. Facile immaginare che l’obiettivo dei due ragazzini sia rivendere la cannabis light per guadagnare qualcosa.

Uno dei due vandali ha addosso un piumino, e con quello riesce ad afferrare le confezioni dal distributore senza tagliarsi con i vetri andati in frantumi.

Il sistema di videosorveglianza però ha ripreso tutta la scena, compreso il precedente sopralluogo dei due minori in abiti normali, estivi, e nonostante il camuffamento è chiaro ai carabinieri che si tratta sempre della giovane coppia. Uno dei due infatti, nonostante il cambio di indumenti, ha addosso le stesse scarpe da ginnastica di poco prima.

I militari di Zero Branco riescono così a identificare i due minorenni, il ragazzo di 16 anni e la ragazza di 14, a cui seguirà la confessione della quattordicenne.

Il danno per il distributore automatico rotto è di circa 2mila euro, e per i due giovani scatta la denuncia alla Procura dei Minori per furto aggravato in concorso.

LA RAPINA A JESOLO
Nonostante questo episodio però, a distanza di appena un paio di settimane, lo stesso 16enne tenta la rapina a Jesolo con altri due minorenni e un coltello a serramanico di notevoli dimensioni, ma anche questa volta verranno scoperti.

Dopo aver rubato i 50 euro ad un coetaneo in via dei Pioppi, i tre giovani bulletti si allontanano ma la volante del Commissariato di Jesolo, dopo l’allarme lanciato dalla vittima, si mette subito sulle loro tracce.

Padova, festa con musica e grigliata in terrazza

I tre ragazzini vengono ben presto rintracciati in Piazza Marconi e arrestati per rapina aggravata in concorso: su ordine del Pm Minorile, titolare delle indagini, due di questi vengono affidati al competente Istituto per Minori di Treviso e il terzo ai domiciliari e alla tutela dei genitori.

Sequestrati il coltello e le tre biciclette utilizzate per commettere la rapina (con ogni probabilità rubate).

La svolta di queste ore è proprio nel collegamento tra i due reati per il giovane sedicenne che aveva già avuto delle segnalazioni alla Procura dei Minori per alcuni precedenti reati.

L’azione congiunta delle forze dell’ordine ha messo fine agli episodi di microcriminalità e all’escalation di aggressività da parte di questi giovani e giovanissimi che riporta alla mente i timori per le temute “baby gang”.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...
commercial

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...
sponsor

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...
commercial

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto: la mappa aggiornata

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto sono 11. La mappa delle zone sismiche della regione è stata aggiornata dalla giunta regionale, su...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.