7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Mestre, lotta ai clandestini: un arresto e due rimpatri

HomeMestre e terrafermaMestre, lotta ai clandestini: un arresto e due rimpatri
la notizia dopo la pubblicità

auto polizia schierate nuove mestre up 550480

Un eccellente risultato è stato raggiunto ieri dalla Polizia di Stato impegnata nel contrasto alla criminalità della città lagunare. Un nigeriano è stato arrestato e due giovanissimi nordafricani sono stati allontanati dal territorio e sono stati immediatamente accompagnati presso il C.P.R. di Brindisi in attesa di essere rimpatriati nei loro paesi d’origine.

I tre stranieri sono caduti nella fitta rete di controlli che da più di un mese la Questura di Venezia sta operando sul territorio. Tanti gli uomini e tante le forze dispiegate sul territorio per contrastare lo spaccio di stupefacenti e il degrado che interessa alcune aree della città metropolitana.

Il nigeriano OSARO Nelson Jolly, di 25 anni, con numerosi precedenti penali per spaccio, è stato trovato dai poliziotti di Mestre privo di documenti ed è stato accompagnato negli uffici del Commissariato per l’identificazione e gli accertamenti del caso.

Lo straniero, già nel 2015, aveva avanzato richiesta di status di rifugiato politico ma la stessa gli era stata poco dopo negata dalla Commissione Territoriale di Forlì. Per lui era dunque scattato il provvedimento di espulsione con conseguente rimpatrio nel dicembre 2016.

Ieri è stato tratto in arresto per aver violato il divieto di reingresso nel territorio dello Stato senza l’autorizzazione del Ministro dell’Interno, previsto dall’art. 13 comma 13 bis del Testo Unico sull’immigrazione.

I due nordafricani, YAKKYSON Graham nigeriano del 1991 e HELALI Acref tunisino del 1997, entrambi senza fissa dimora, sono stati accompagnati presso il C.P.R. di Brindisi e finalmente allontanati dal territorio veneziano.

Questi, nel pomeriggio di mercoledì, sono stati intercettati dagli uomini del Commissariato di Mestre, che dopo tutti i controlli del caso hanno trovato a loro carico diversi provvedimenti di espulsione, con relativa denuncia all’Autorità Giudiziaria.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...