Mestre, sale in autobus, vede ragazzine, si abbassa i pantaloni e comincia a ‘toccarsi’

ultimo aggiornamento: 25/08/2020 ore 11:03

2130

carabinieri mestre attendo autobus esibizionista up 680

Sabato sera a Mestre serata fuori programma con esibizionista in autobus. Alcuni passeggeri “Mestre Centro” non riuscivano a credere alla scena che si svolgeva davanti a loro all’interno del bus.

Un uomo salito in zona commerciale “Porte di Mestre”, alla vista di alcune ragazzine minorenni, sedute nella zona dietro l’autista, si è abbassato i pantaloni ed ha iniziato a masturbarsi come se niente fosse.


La scena è stata anche prontamente ripresa con lo smartphone dalle giovani, ma il protagonista continuava imperterrito, mentre una delle ragazze avvertiva l’autista.

Il mezzo, è ormai quasi in centro, in zona via Martiri della Libertà, quando il conducente è costretto ad interrompere la corsa. L’esibizionista, spostatosi in centro del mezzo, richiedeva insistentemente l’apertura delle porte evidentemente per darsi alla fuga.

Non riuscendo nell’intento, in preda ad un delirio cieco, l’uomo improvvisamente ha afferrato il martelletto di emergenza ed ha infranto uno dei finestrini del mezzo per poi attraversarlo e darsi alla fuga.


Il tentativo non ha avuto successo perché i Carabinieri, che erano già stati allertati ed erano giunti sul posto in pochi minuti, hanno bloccato immediatamente l’uomo.

O.N. , classe 1982, da Trieste, è stato inchiodato dalle testimonianze e dagli inequivocabili filmati sui cellulari delle ragazze.

E’ scattato quindi l’arresto in flagranza per i reati di: “Atti Osceni in luogo pubblico”, “Interruzione di pubblico servizio” e “Danneggiamento aggravato”, essendo intervenute nella condotta le aggravanti specifiche del reato previste dal codice a tutela dei minori.

L’arrestato è stato quindi posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del processo.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here