Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
7.3C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeNotizie VenetoMedici e infermieri giocavano sugli aghi ai pazienti: non c'è rilievo penale

Medici e infermieri giocavano sugli aghi ai pazienti: non c’è rilievo penale

ago in vena endovena fee

Sono dei burloni alcuni infermieri e medici del Pronto Soccorso del San Bortolo di Vicenza. Tanto rumore per nulla, infatti affermano “questi professionisti”, attori della vicenda. In fondo che cosa si sono detti e mostrati attraverso il cellulare? Niente di serio, solo una gara al centro dei loro interessi, una semplice sfida su chi riusciva ad inserire le cannule più grosse sulle braccia dei pazienti e per onorare i bei gesti, anche cartelloni con punteggi a determinare i diametri di quei tubi da infilare giocando con i malati. Scambi di “vedute” per ingannare il tempo, per occupare momenti di pausa.

Per il primario del Pronto Soccorso Vincenzo Maria Rigoni, messo a conoscenza dei fatti, e per il direttore dell’Usl vicentina Giovanni Pavesi un comportamento inaccettabile, e si assicurano indagini e l’applicazione dei provvedimenti disciplinari che hanno interrotto il sinistro gioco.

La parola indignazione, così consona alla circostanza, la pronuncia il Presidente del Consiglio Regionale Roberto Ciambetti, che considera blandi le sanzioni e i richiami per quei sanitari che hanno gettato fango sul codice deontologico e sul giuramento di Ippocrate e messo nei guai tutta la categoria di medici e infermieri che sono davvero distanti da storie penose come questa. Si scusa con quei pazienti che sono stati oggetto della violenza e ora della brutta vicenda se ne occuperà anche l’Ordine dei medici, che “si riserva di acquisire tutti gli elementi…”.

Intanto pare salutare l’esposto della Regione alla procura della Repubblica, e anche Cittadinanza attiva-tribunale sta studiando una denuncia per affermare il diritto al rispetto del paziente.

Il procuratore capo di Vicenza Antonino Cappelleri non sembra ravvisare elementi di natura penale e si riserva una decisione, dopo aver valutato tutta la documentazione.

Il Collegio degli Infermieri non ha dubbi, aprirà un’istruttoria e qualora i fatti fossero confermati verranno messe in atto le sanzioni che vanno dal richiamo verbale alla radiazione dall’Albo.

Ora che la notizia si è diramata e ha provocato reazioni indignate, il gruppo affezionato ai cellulari anche durante l’orario di lavoro, nega tutto, era solo un gioco, dicono, una sfida a parole, si sentono traditi da chi ha osato interromperlo, quell’innocente e vile passatempo (due parole in croce, durante la pausa).

Andreina Corso | 29/04/2016 | (Photo d’archive) | [cod aghi]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...