Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
7.3C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeNotizie Venezia e MestreMahtab Ahadsavoji trovata morta in acqua, assassina confessa e ottiene sconto di pena

Mahtab Ahadsavoji trovata morta in acqua, assassina confessa e ottiene sconto di pena

Mahtab Ahadsavoji trovata morta in acqua, assassina confessa e ottiene sconto di pena

Gagandeep Kaur, la donna indiana accusata del delitto della studentessa e stilista iraniana Mahtab Ahadsavoji, ha deciso di confessare oggi l’omicidio commesso e ha ottenuto uno sconto di pena.
Mahtab Ahadsavoji era stata trovata nuda morta in acqua in un canale del Lido di Venezia originando un giallo che ha posto diversi interrogativi per alcuni giorni.

La Corte d’assise d’appello di Milano ha così ricostruito i fatti grazie al racconto di quella serata. Un racconto che è valso alla rea confessa la concessione delle attenuanti generiche per l’accusa di omicidio volontario, facendo così scendere la condanna complessiva a 10 anni, con lo sconto di pena riconosciuto per il rito abbreviato, dai 17 anni del primo grado, quando la confessione non era arrivata.

Gagandeep Kaur, difesa dall’avvocatessa Nunzia Milite, secondo quanto si è appreso, ha inizialmente chiesto scusa per la morte dell’iraniana, sua coinquilina nell’appartamento dove si sono svolti i fatti, ammettendo esplicitamente la sua responsabilità nell’omicidio. Stando alla sua versione, resa tra le lacrime, il giorno del delitto il suo fidanzato Rajeshewar Singh era stato invitato a casa delle due donne per passare insieme la serata. I tre avrebbero bevuto whisky e vodka e l’iraniana si sarebbe sentita male tanto da vomitare. Un’evenienza che avrebbe fatto innervosire l’indiana, tanto che la festicciola si sarebbe conclusa di lì a poco.

La stessa Gagandeep Kaur, sempre stando al suo racconto, si sarebbe sentita male di notte tanto da dover andare in bagno e al suo ritorno in camera dove stata dormendo col fidanzato Rajeshewar Singh avrebbe trovato Mahtab Ahadsavoji nuda insieme al fidanzato. A quel punto, per uno scatto di rabbia la donna avrebbe strangolato fino alla morte l’iraniana con una collana e, su iniziativa del fidanzato, avrebbe deciso con lui di nascondere il cadavere in una valigia.

Mahtab Ahadsavoji ormai senza vita sarebbe così portata fino a Venezia nella valigia e poi gettata nella laguna per evitare che la polizia potesse scoprire il delitto. Una ricostruzione che ricalca, in buona sostanza, quella del pm Grazia Pradella che aveva svolto le indagini dopo il ritrovamento del cadavere.

Il fidanzato Rajeshewar Singh, per cui in primo grado era stata chiesta la condanna a 30 anni, è stato
assolto per l’omicidio e la Procura non ha fatto ricorso in appello.
L’indiano, per il quale oggi la pena per l’occultamento di cadavere è stata ridotta fino a 8 mesi con la sospensione condizionale, si trova attualmente in India dopo l’espulsione decretata dalla Questura di Milano.

Gagandeep Kaur oggi in aula ha anche chiesto che il suo compagno possa tornare in Italia con un permesso di
soggiorno.

Mario Nascimbeni
10/02/2016

(cod donnalidacqua)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...