domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Maestri Artigiani premiati dalla Cgia di Mestre

Homepremi e concorsiMaestri Artigiani premiati dalla Cgia di Mestre

Si è tenuta giovedì sera al ristorante il Canaletto a Dese la premiazione dei 10 nuovi  “Maestri Artigiani” iscritti alla CGIA di Mestre. Titolo che è stato conferito a questi micro imprenditori dalla Regione Veneto che, da qualche mese, ha istituito questa nuova “figura” storica, ovvero colui che, disponendo di un’adeguata e documentata esperienza imprenditoriale, possiede elevate conoscenze e abilità manageriali con una provata esperienza all’insegnamento del mestiere.

“L’occasione – esordisce il Presidente della CGIA Roberto Bottan – ci ha consentito di fare il punto con questi colleghi sulle problematiche che affliggono l’artigianato. In particolar modo, sulla difficoltà, sempre più allarmante, di avvicinare i giovani al nostro mondo”.

Non solo. Durante la serata la CGIA ha presentato alcune proposte che porterà all’attenzione dell’Assessore allo Sviluppo Economico del Veneto, Roberto Marcato, affinché la Regione possa  farle proprie e consentire a chi può fregiarsi del titolo di “Maestro Artigiano” di beneficiare di alcune premialità.

“Innanzitutto – conclude Bottan – fare in modo che i Maestri Artigiani possano assumere uno o più apprendisti per almeno 2/3 anni a costo interamente a carico della Regione Veneto. Dopodichè, fare in modo che quest’ultima promuova a livello interregionale i prodotti/servizi realizzati da queste figure storiche, consentendo a queste attività delle forti agevolazioni per l’accesso al credito bancario e per i contributi erogati dalla Regione o dalle Camere di Commercio attraverso i bandi pubblici”.

I “Maestri Artigiani” che sono stati premiati dalla CGIA nella serata di giovedì scorso sono: Francesco Baldan (spazzacamino), Serenella Gubbini (parrucchiera), Claudio Dozzo (orafo), Vania Stevanato (carrozziere), Marco Nogarin (termoidraulico), Stefano Bassetto (installatore elettrico), Roberto Lazzari (odontotecnico), Virginio Ruffatto (autoriparatore), Walter Gazzetta (grafico) e Libero Ferruccio Lambrè (gelataio).

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

A Venezia barche solidali (e molti taxi) contro l’obbligo di GP a bordo

A Venezia le barche solidali trasportano gli isolani che non possono salire sui mezzi pubblici. “Aiutiamoci”, e una barca solidale parte dalla Palanca alla Giudecca e attraversa il Canale. Il porto sono le Zattere e i viaggiatori sono persone non vaccinate...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...