24.4 C
Venezia
domenica 01 Agosto 2021

Luca Zaia su Carta d’identità ai profughi: ‘No a quelli con smartphone e perfetta forma’

HomeNotizie VenetoLuca Zaia su Carta d'identità ai profughi: 'No a quelli con smartphone e perfetta forma'

Luca Zaia su Carta d'identità ai profughi: 'No a quelli con smartphone e perfetta forma'

Luca Zaia è intervenuto oggi sulla presa di posizione della sindaca di Oderzo Maria Scardellato che intende negare il documento di identità a chi è in possesso del permesso di soggiorno temporaneo.

“Questi signori non sono profughi, sono richiedenti asilo – spiega a Treviso -. Tra un anno, un anno e mezzo, avremo una risposta se sono profughi oppure no e la statistica ci dice che due su tre, tra un anno, non saranno profughi e allora io mi chiedo per quale motivo dobbiamo dare una carta d’identità in mano a una persona che comunque si rischia che non sia un profugo”.

Per Zaia, “se il problema è identificare, si faccia un documento alternativo per i richiedenti asilo ma, finché non sono profughi, non è corretto a mio avviso. Come ha dimostrato il sindaco di Oderzo, se ci sono i termini giuridici per non farlo, è bene che tutti i sindaci facciano così”.

“Al momento – afferma il governatore – siamo in un limbo nel quale persone delle quali non sappiamo nulla chiedono un riconoscimento e allora completiamo questa analisi e capiamo se hanno titolo. I profughi veri – ha concluso il governatore veneto – hanno le porte aperte, quelli che sono scappati dalla morte e dalla fame, non quelli che arrivano con lo smartphone in perfetta forma fisica”.

09/12/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.