7.5 C
Venezia
giovedì 21 Gennaio 2021

Lo stratega Bizantino Michele Lachanodracone, i monaci basiliani e la scuola medica di Salento. Di Apostolos Apostolou

Home La Clessidra del Pensiero. A cura del Prof. Apostolos Apostolou Lo stratega Bizantino Michele Lachanodracone, i monaci basiliani e la scuola medica di Salento. Di Apostolos Apostolou
sponsor

Lo stratego Bizantino Michele Lachanodracone, i monaci basiliani e la scuola medica di Salento. Di Apostolos Apostolou

sponsor

Dal IV secolo nell’Impero Bizantino I Paulicani mossero guerra al culto delle immagini. Il conflitto tra iconofilia e iconoclastia si confonde spesso con la lotta tra politeismo e monoteismo- come scrive Mario Perniola – in generale.

commercial

L’iconoclasta rivendica un’idea più pura di Dio, ogni rappresentazione del quale pare inadeguata o

lotta iconoclasta box up
lotta iconoclasta
addirittura blasferma. E come sosteneva Mario Perniola la disputa della liceità delle immagini non è perciò soltanto un problema del culto e delle sue modalità, ma una questione filosofica di rilevanza primaria che investe il rapporto tra materia e spirito, tra finzione e realtà tra il mondo e Dio. [1]

Al movimento pauliciano finì per aderire l’imperatore bizantino Leone III Isaurico, originario di

Imperatore Leone III Isaurico 675 circa - 19giugno741 box up
Imperatore Leone III Isaurico 675 circa – 19giugno741
Germanicea (l’attuale Marast nel nord della Siria), il quale emanò una serie di editti per eliminare il culto delle immagini sacre ormai molto diffuso nell’Impero.

Conosciamo che nel 726, secondo le fonti l’imperatore Leone iniziò a predicare contro la venerazione delle sacre immagini, decidendo di rimuovere un’icona religiosa raffigurante Cristo. Successivamente l’imperatore si mosse con maggiore prudenza, cercando di convincere il Patriarca di Costantinopoli e il Papa ad accettare l’iconoclastia.

Per conto dell’Imperatore Leone III Isaurico un’ottima stratega che si chiama Michele Lachanodracone arriva in Cappadocia ed espelle i monaci che esistevano. I monaci basiliani, erano monaci che s’ispiravano alla regola da San Basilio.

Michele Lachanodracone ( morte 20 luglio a.C) non aveva solo il comando della forze militari e non esercitava solo una funzione di controllo sulle autorità civili, ma aveva anche un ruolo esercitato in guerra tra Arabi. Aveva una seria di vittorie contro ai califfati Arabi, Abbasidi e Fatimidi.
monete storiche upE’ stato un grande stratega e un vincente, molti scrivono che era un irresistibile comandante.

Stratega Michele Lachanodracone, seguendo l’ordine dell’imperatore, distrugge le immagini sacre e le icone. Cosi mosaici e affreschi furono distrutti a martellate, anche le icone fatte a pezzi e gettate nel fuoco. Motivo della distruzione era quello di stroncare il commercio delle immagini e combattere una venerazione considerata superstizione e idolatria.

Secondo la storiografia i Basiliani, per scampare alle persecuzioni, furono costretti a nascondersi in luoghi solitari come grotte, foreste e sulle pendici delle colline, che divennero luogo d’alloggio e di preghiera.
A volte, quando non potevano adattare grotte naturali, scavavano nella roccia più friabile, dove creavano dei rifugi simili a pozzi.

Questi rifugi naturali, adattati a dimore, furono chiamati “laure”.(Georg Ostrogorky). Qui i monaci continuarono a praticare il loro culto. All’ingresso delle laure c’era sempre un’immagine della Madonna detta “Vergine Portinaia” destinata, secondo i monaci, a custodire il rifugio. (Cyril Mango).

Questa lotta, detta iconoclasta, mise in fuga dall’Oriente migliaia di monaci. (Golubinsky) Molti arrivano nelle isole della Grecia e altri si rifugiarono nelle estreme regioni meridionali dell’Italia e nel Salento. Secondo lo storico Vasiliev arrivano nelle estreme regioni meridionali quasi 50.000 monaci basiliani. In Salerno 15.000, e a Lecce quasi 4.000.

monasteri cappadocia up
I Monasteri Basiliani in Cappadocia, avevano organizzato anche la nascita degli ospedali. Esisteva l’esigenza di dedicare alla cura dei malati e nacquero cosi i ospedali in Cappadocia.
I monasteri Basiliani trascrivevano antichi erbari conoscitori di erbe ed iniziarono a coltivare le principali nei giardini all’ interno dei monasteri Basiliari.

Fonti storici riferiscono che «… la figura di San Basilio di Cesarea, detto il Grande, il quale aveva studiato ad Atene ed a Costantinopoli. Aveva praticato l’eremitaggio e, dopo aver incontrato nei suoi viaggi tanti anacoreti, decise di abbandonare la vita contemplativa, creò un convento , divenne Vescovo di Cesarea, in Cappadocia, fece costruire numerosi ospizi. Durante questo periodo, formulò la “Grande Regola” e la “Piccola Regola”, che rappresentarono le norme e gli insegnamenti , che dovevano orientare la vita dei monaci, che presero il suo nome: monaci Basiliani. A lui si deve la costruzione, a Cesarea, del primo grande ospedale con sezioni separate per le singole malattie, una delle quali destinata ai lebbrosi, ai quali i monaci dedicarono particolare attenzione e cure …L’erboristeria, già allora, era una vera e propria scienza, che richiedeva un particolare impegno e perizia nel selezionare la pianta, nell’estrarre da questa il medicamento, nel trovare l’indicazione specifica per una determinata malattia, nel valutare i dosaggi, nello studiare eventuali controindicazioni ed nel trovare le eventuali associazioni tra vari rimedi, compilare, cioè, le “ricette galeniche” ed, infine, nel conservare questi estratti in vasi speciali ed in ambienti idonei, che si chiamarono “farmacie”.» (Medicina Monastica. Curemillemarie wordpress.com)

scuola medica salento up box
Le influenze della scuola medica di Salento, del IX secolo dai monasteri Basiliari erano grandi. E come scrive Giuseppe Amelio nel libro con titolo «la scuola medica Salernitana». «La scuola Salernitana è stata nel corso dei tempi famosa in tutto il mondo per i suoi insegnamenti e la notevole esperienza medica, dando lustro e decoro…» Cosi uno stratego Bizantino con le espulsioni, e i monasteri Basiliari che arrivano dalla Cappadocia hanno portato a Salento rimedi e consigli per preservale la saluta.

Punti:
[1] Mario Perniola: La società dei simulacri. Mimesis, p, 74.


Apostolos ApostolouDocente di filosofia

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...
sponsor

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...
commercial

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.