sabato 22 Gennaio 2022
0.4 C
Venezia

Liliana Armellini trovata morta legata in casa. Era distesa carponi

HomeCronacaLiliana Armellini trovata morta legata in casa. Era distesa carponi

Liliana Armellini trovata morta legata in casa. Era distesa carponi

Il delitto di Este, così viene già definito dalle cronache.
Liliana Armellini, 73 anni, è stata trovata morta in casa con le gambe legate. La pista privilegiata è quella dell’omicidio per furto, visto che sono state trovate due stanze completamente a soqquadro.

Liliana Armellini, pensionata, era stesa nel corridoio, con il sangue che le usciva dalla bocca e le caviglie avvolte nel nastro adesivo. E così è rimasta da domenica sera, quando probabilmente è morta durante una rapina.

La scoperta del delitto lunedì mattina, quando la badante ha suonato il suo campanello alle 9 del mattino, come sempre, visto che non apriva la porta.

Liliana Armellini aveva le gambe legate con del nastro adesivo, segno inequivocabile della costrizione. Due stanze della casa messe a soqquadro come dopo un furto o una rapina, segno inequivocabile di qualcuno che cercava qualcosa.

Questi sono gli elementi dietro i quali si cela la risposta al giallo della casa popolare di Este, nel padovano, dove è stato rinvenuto il cadavere di Liliana Armellini, 73 anni. L’anziana, cardiopatica, viveva assieme alla sorella, una donna inferma, che non si sarebbe accorta e non avrebbe udito nulla.

La pista privilegiata è quella dell’omicidio. La 73enne era a terra nel corridoio del pian terreno, con indosso un paio di pantaloni e una maglietta, un rivolo di sangue vicino alla bocca e qualche ecchimosi sul volto, forse conseguenza della caduta.

Un elemento però escludevano subito la morte naturale: le caviglie di Liliana Armellini erano strette da nastro adesivo. E poi quelle due delle stanze al piano superiore, dove vive la sorella, completamente in disordine: cassetti dei mobili aperti, oggetti e indumenti a terra. Una scena che potrebbe essere quella di un furto o una rapina finite male.

Sul fatto indaga la Procura della Repubblica di Rovigo – competente per il territorio padovano dell’estense – la quale ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima.

A vedere l’anziana in vita per l’ultima volta è stata domenica sera la badante, una donna italiana di 35 anni. Lunedì mattina si era presentata per prendere nuovamente servizio, ma ha trovato la porta sbarrata. Ha suonato il campanello, inutilmente, e così ha dato l’allarme al 115.

Quando i pompieri sono entrati nell’abitazione, però, si sono trovati di fronte il corpo della donna, carponi sul pavimento, ed hanno chiamato i carabinieri.

Gli investigatori hanno sentito i familiari dell’anziana, ed anche la badante, per ricostruire con esattezza le ultime ore di vita della donna.

Finora non sarebbe emerso nulla che possa indirizzare le indagini su una pista precisa, anche se la legatura della vittima e le stanze rovistate fanno immaginare che qualcuno possa essere entrato ieri notte nella casa.

Paolo Pradolin | 24/05/2016 | (Photo ufficiale) | [cod armede]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Sciopero Actv di 24 ore lunedì 13 dicembre. I servizi garantiti

AVM/Actv informa che l’organizzazione sindacale CUB Trasporti ha confermato la proclamazione di sciopero di 24 ore per lunedì 13 dicembre. Lo sciopero potrebbe interessare il personale Actv e AVM dei servizi navigazione, automobilistici, tranviari, People Mover, degli uffici AVM (sosta e ztl...

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto?

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto