2.8 C
Venezia
lunedì 18 Gennaio 2021

Laboratorio di eroina per lo spaccio a Mestre scoperto dai carabinieri a Mira. Arrestati 3 albanesi

Home Sicurezza Laboratorio di eroina per lo spaccio a Mestre scoperto dai carabinieri a Mira. Arrestati 3 albanesi
sponsor


Laboratorio di eroina dove si produceva la droga per lo spaccio nella piazza di Mestre, non un innocente appartamento, come appariva dall’esterno, quell’abitazione di Mira.

sponsor

Laboratorio di eroina per lo spaccio a Mestre scoperto dai carabinieri a Mira. Arrestati 3 albanesi

commercial

Frullatori, presse, stampi e l’eroina grezza da “lavorare”. Un vero e proprio laboratorio artigianale a conduzione famigliare quello che i tre cugini albanesi avevano realizzato in un’abitazione di Mira.

Qui i Carabinieri della Compagnia di Mestre (nello specifico i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile) hanno fatto irruzione e tratto in arresto, nella flagranza del reato, per concorso in detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti, tre cittadini albanesi imparentati tra loro: il 19enne T.M, il 25enne T.A. ed il 31enne T.A..

A seguito dell’esecuzione di ordinanze di custodie cautelari personali a carico di 13 soggetti tunisini e albanesi effettuate dall’Arma di Mestre lo scorso gennaio infatti, i militari hanno intensificato il controllo del territorio al fine di garantire che la zona “momentaneamente” ripulita non diventasse oggetto di nuovi delinquenti pronti a rimpiazzare quelli in carcere.

Proprio in tale contesto, negli ultimi giorni, con continui servizi di osservazione, pedinamento e controllo, i Carabinieri, anche in abiti simulati, avevano avuto modo di constatare che alcuni individui stranieri, verosimilmente di origine albanese, da Mira ove avevano locato un’abitazione effettuavano degli spostamenti verso Mestre e Marghera in aree note per essere state utilizzate nel recente passato proprio da spacciatori magrebini o tunisini. Da qui l’ipotesi e la scoperta di un vero e proprio laboratorio di eroina.

Con l’arrivo del buio, l’auto sospetta con due a bordo infatti si muoveva da Mira dirigendosi verso Marghera e poi Mestre. Effettuava delle piccole soste in zone note per essere frequentate da spacciatori nel recente passato, prima in Marghera e poi in Mestre e così, intuito che potessero stare effettuando delle cessioni di stupefacente, si decideva pertanto, non appena il veicolo si fosse mosso da quella posizione troppo buia e con scarse opportunità di osservazione, di fermarlo in sicurezza nel mezzo del traffico di quell’ora, potendo quindi identificare i due soggetti che si trovavano all’interno, cosa che avveniva poco dopo.

Nella prima fase di perquisizione esterna degli abiti indossati, si poteva constatare che il passeggero, poi identificato per T.M., nascondeva un involucro squadrato in una tasca interna. Nell’immediatezza il conducente veniva identificato per T.A.

Accompagnati presso gli Uffici del Comando i due venivano accuratamente perquisiti, rinvenendo nella disponibilità di T.A. due telefoni cellulari e del denaro contante pari ad € 1.000, suddiviso in diverse banconote di medio e piccolo taglio.

T.M. veniva trovato in possesso di un telefono cellulare e dell’involucro, risultato essere una panetta allo stato solido ricoperta di nastro adesivo marrone da pacchi e da alcuni giri di cellophane trasparente pesata per complessivi grammi 500 di sostanza stupefacente risultata essere del tipo eroina.

In considerazione che a Mira era stato visto scendere un terzo individuo ed in considerazione che prima di entrare in casa aveva fatto dei cenni con il viso rivolti agli atri due soggetti, si decideva di effettuare velocemente una ulteriore perquisizione presso quell’appartamento imbattendosi nel terzo soggetto, identificato per T.A..

La perquisizione che ne seguiva permetteva di rinvenire nel cd laboratorio di eroina:

– due martinetti metallici idraulici saldati su piattaforme a base quadrata utilizzati per pressare con forza completamente intrisi di eroina;

– uno stampo artigianale in metallo cavo idoneo a pressare ottenendo parallelepipedi perfettamente uguali e della stessa misura della panetta sequestrata, completo di ulteriori cinque pezzi necessari per bloccare la forma e per conferire maggiore forza sulla sostanza da pressare;

– due frullatori elettrici, uno piccolo e uno più grande, completamente intrisi di eroina;

– due sminuzzatori elettrici di media grandezza, completamente intrisi di eroina;

– un setaccio intriso di eroina;

– un manganello in metallo con impugnatura in neoprene del tipo retrattile;

– chilogrammi tre di eroina;

– denaro contante per complessivi euro 8.000 suddiviso in banconote di piccolo e medio taglio provento dell’illecita attività.

Al termine delle formalità, per i tre si sono aperte le porte del carcere di Venezia ove sono ristretti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(foto di repertorio)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

Covid, ultime notizie e aggiornamentiVaccino obbligatorioConcorso Letterario

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...
sponsor

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Baby Gang in tram, Sambo: “Dov’è finito il piano educativo?”. Lettere

Baby Gang in tram. (Riceviamo e pubblichiamo). Ieri è andato in scena l'ennesimo episodio di violenza ad opera di adolescenti. Gli adulti, in particolare quegli adulti che...

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...
commercial

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti.

(Riceviamo e pubblichiamo). Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti. ...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.