5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
12.3 C
Venezia
mercoledì 21 Aprile 2021
HomeVenezia cittàLa gondola di Venezia è femminile con Elena ed Elisabetta

La gondola di Venezia è femminile con Elena ed Elisabetta

La gondola di Venezia è femminile con Elena ed Elisabetta

La gondola di Venezia è femminile grazie ad Elena ed Elisabetta che hanno continuato la scommessa del padre Roberto Tramontin.
Una nuova gondola scivolerà lentamente dalla rampa del cantiere Tramontin a Venezia per prendere la via dell’acqua e mescolarsi, nera e sinuosa, tra le altre imbarcazioni tipiche che solcano la laguna.

L’ultimo squero
tradizionale della città in rio di Ognissanti, vicino alle Zattere, rischiava di abbassare per sempre la saracinesca dopo la scomparsa nel novembre scorso del padre Roberto, ma le due figlie non hanno mollato e, svestiti i panni delle studentesse modello, si sono reinventate artigiane per continuare la tradizione della ‘Domenico Tramontin & figli’, cantiere in cui dal 1884 ad oggi sono passate 3.500 gondole.

“Gli inizi sono stati difficili – racconta Elena – in alcuni momenti temevo di dover rinunciare, poi abbiamo stretto i denti, riunito un gruppo di lavoratori fidati, a partire da Marco Tamassia, che già seguiva mio padre, e siamo ripartite”.

Elena ed Elisabetta tra qualche giorno spiegheranno tutti i segreti del lavoro di maestri d’ascia, portando al Salone Nautico di Venezia, assieme all’Associazione El Felze (che riunisce gli artigiani che contribuiscono alla costruzione della gondola), gli attrezzi storici della quotidianità del loro mestiere.

“Quello di costruire gondole – spiega Elena – non era il futuro che progettavamo per noi ma è diventato un’occasione per metterci alla prova, per rendere omaggio alla memoria di nostro padre e contribuire a non far tramontare le gondole, vero simbolo di Venezia”.

Mentre parla del suo futuro Elena accarezza con gli occhi la nuova nata, la ‘sua’ prima gondola, ora in fase di lucidatura, che è stata commissionata dopo la morte del padre nello squero ad affitto calmierato che sono riuscite ad ottenere dalla proprietà.

Il nuovo gioiello del ‘brand’ Tramontin che vedrà la luce tra poche settimane è stato commissionato da Marco Pellizzaro, detto ‘Bombo’, gondoliere dello ‘stazio’ dell’hotel Danieli, che aveva ordinato una gondola a Roberto Tramontin.

“Siamo in fase di dipintura dello scafo – dice soddisfatta Elena – mia sorella Elisabetta la sta facendo personalmente ed è alla terza mano”.

Dal successo della nuova imbarcazione, non nasconde la giovane, dipende molto del futuro della ditta. “Abbiamo avuto due richieste di preventivo – aggiunge – ma è chiaro che tutti vogliono vedere come viene la nostra prima creazione”.

Elena ha le idee chiare e non vuole strafare. “Nel ‘900 si faceva una gondola al mese ma già con mio padre – dice – ne facevamo una l’anno. Il nostro obiettivo realistico è di arrivare al massimo a due”.

(foto di repertorio)

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor