Istituto professionale socio sanitario: cosa si diventa e perché lo scelgono in tanti?

ultimo aggiornamento: 05/10/2020 ore 19:09

56

"La mia divisa a terra". Lo sfogo dell'operatore sanitario

Sarà stata l’attenzione per il mondo della sanità, la dilagante voglia di dare una mano come si può al prossimo o forse il fatto che si trova lavoro facilmente, chi può saperlo? In ogni caso resta il fatto che l’ Istituto professionale socio sanitario è oggi uno dei più scelti dai ragazzi. Questo istituto rientra oggi fra le scuole superiori di secondo grado e consente di ottenere un diploma professionale.

Al conseguimento di questo lo studente può scegliere se procedere con l’Università o se invece fermarsi lì per entrare nel mondo del lavoro. Sempre più persone scelgono di fare questo tipo di scuola online invece che frequentando nella formula tradizionale. Il motivo principale? Di certo la comodità, ma non solo.


Cosa si diventa?

Chi consegue un diploma presso l’Istituto professionale socio sanitario può ambire a lavorare appunto nei settori di competenza sociale e sanitaria, anche in base all’articolazione scelta. Con questa scuola si può, per esempio, diventare anche ottici e odontotecnici, oltre che operatori socio sanitari.

Con questo titolo si potrà quindi lavorare presso le quali c’è necessità di figure per il sostegno delle persone malate, con disturbi psichici o fisici, o in età infantile o anziani, che necessitano di assistenza: è il caso di ospedali pubblici o privati, delle case di cura e case di riposo, centri ricreativi, strutture per disabili, case famiglia, comunità, ma anche nidi, ludoteche.


Come odontotecnici sarà possibile lavorare come liberi professionisti o dipendenti in collaborazione con studi odontiatrici, come ottici presso negozi di ottica e optometria.

Perché sempre più persone scelgono questa scuola online?

In tanti che scelgono di fare questo tipo di percorso formativo optano per la versione online per i seguenti motivi.

La scuola è più accessibile e semplice

La modalità di studio rende più facile prepararsi, senza perdere tempo dovendo essere fisicamente in alcun luogo, ma dedicando tutto il tempo alla propria formazione. Tale scuola è grazie al web resa accessibile a tutti coloro che hanno voglia di studiare, ragazzi e adulti.

È tutto più facile

Quando parliamo di “facile” non bisogna pensare che la didattica di per sé sia più facile o che gli esami siano più semplici da sostenere. Il termine facile si presta a descrivere questa scuola perché lo studente può con essa prepararsi in base ai propri ritmi, alla voglia, negli orari e con una frequenza che è lui a stabilire. La scuola è, insomma, a sua misura. Questo rende lo studio più agevole.

Ci si preoccupa solo di studiare

Con la scuola online sarà il personale didattico a seguire la burocrazia legata all’iscrizione alla scuola e agli esami, così sarà sempre la scuola a fornire allo studente i materiali di studio. Egli, insomma, non dovrà far altro che collegarsi alla piattaforma online trovando a disposizione tutti i materiali, le lezioni e il necessario per la preparazione. Test di autovalutazione gli consentiranno di verificare le proprie competenze e per ogni dubbio ci sono sempre insegnanti e tutor a disposizione per rispondere alle domande.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here