10.8 C
Venezia
martedì 26 Ottobre 2021

Isola di San Servolo (Venezia) : il Museo della Follia riapre ai cittadini

HomeArte e CulturaIsola di San Servolo (Venezia) : il Museo della Follia riapre ai cittadini

L’isola di San Servolo il Museo della Follia e il suo meraviglioso parco riaprono le porte alla cittadinanza e ai visitatori. Riduzioni sul costo dei biglietti per i residenti.

L’isola di San Servolo riapre i suoi servizi alla cittadinanza e ai turisti che stanno programmando una visita della città di Venezia e delle sue bellezze artistiche e naturali.
Da lunedì sarà aperto al pubblico il Museo della Follia proponendo due visite, una alle ore 14,00 e una alle ore 15,15 in concomitanza con la partenza della linea 20 da San Zaccaria rispettivamente alle ore 13,45 e alle ore 15,00.
Il biglietto intero costa euro 6, quello ridotto euro 4,5 applicato agli over 65 e ai residenti in Città metropolitana di Venezia che possono anche accedere gratis al Museo ogni primo venerdì del mese, l’accesso è gratis anche ai ragazzi fino a 14 anni se accompagnati.
Il Museo, mostrando numerosi reperti appartenuti all’ospedale psichiatrico, racconta una storia singolare e a tratti curiosa di quando la follia era reclusa e incompresa.
Il percorso di visita prevede anche la bellissima chiesa del ‘700 chiamata dai veneziani “chiesa dei due campanili” con dipinti di Jacopo Marieschi e l’antica farmacia attiva in isola dal 1716 con i Padri Ospedalieri di San Giovanni di Dio, meglio conosciuti come Fatebenefratelli, esperti farmacisti e medici.

“Possiamo finalmente riaprire l’isola di San Servolo ai visitatori – commenta l’ing. Andrea Berro, Amministratore Unico di San Servolo srl, ente gestore dell’isola – Un risultato che arriva grazie anche alla volontà espressa dal Sindaco metropolitano Luigi Brugnaro,. Riaprire le porte di San Servolo al pubblico significa, infatti, contribuire al risveglio attivo e propositivo della Città di Venezia: museo e parco saranno aperti in attesa di procedere dal 1 luglio anche con l’attività congressuale”.
Dal 1 giugno sarà aperta ai visitatori anche la nuova caffetteria anch’essa recentemente rivisitata con soluzioni di design.

In ottemperanza a quanto previsto a livello nazionale e regionale in materia di contenimento della pandemia e gestione dell’emergenza COVID-19, i visitatori saranno tenuti ad indossare le proprie mascherine e seguire le indicazioni del personale e sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. Ogni ambiente e i servizi igienici sono periodicamente sanificati.

Per effettuare la visita nei fine settimana è obbligatorio la prenotazione telefonando entro venerdì alle ore 18,00 al numero 041 2765001 o inviando una mail a [email protected]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements