7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Tutti gli indici in rapido aumento, previsioni Covid : crescita

HomeCovid 19Tutti gli indici in rapido aumento, previsioni Covid : crescita
la notizia dopo la pubblicità

A compromettere l’ottimismo di giornata ci ha pensato il presidente dell’Istituto Superiore della Sanità, Silvio Brusaferro.
“L’incidenza settimanale è in rapido e generalizzato aumento nell’ultima settimana e sta raggiungendo quota 50 casi per 100.000 abitanti anche se ancora non l’ha superata. La trasmissibilità è intorno al valore di 1 ma nei valori proiettati e in quello di ospedalizzazione ha già superato l’1″.
Tutte le regioni sono classificate a rischio moderato tranne tre.
Questo il monitoraggio settimanale, in cui si raccomanda la necessità di vaccinarsi ma anche di continuare a garantire il tracciamento e ad applicare e rispettare le misure, mascherina e niente assembramenti.

In quasi tutte le regioni c’è una ricrescita dei casi e anche nel numero di comuni dove negli ultimi 15 giorni si sono verificati casi: dai 3.666 la scorsa settimana a 3.876 questa settimana”.
Negli ultimi 7 giorni la crescita è caratteristica di tutte le regioni tranne pochissime, ed è una crescita che tocca un po’ tutte le fasce d’età, ha spiegato Brusaferro.

“Le regioni dell’Europa stanno progressivamente riprendendo a scurirsi nella mappa che mostra la diffusione dei contagi da Covid. Nella zona est dell’Europa con una circolazione molto elevata del virus ma anche i Paesi del centro Europa cominciano a cambiare lentamente colore. Questo si traduce anche nelle curve che mostrano alcuni Paesi in ricrescita e i dati di questa settimana mostrano che anche nel nostro Paese la circolazione sta ricrescendo”.

Sfortunatamente le dichiarazioni del presidente dell’Iss fanno il paio con le anticipazioni sull’aumento di Rt diffuse venerdì mattina.
L’indice di trasmissibilità Rt è infatti balzato a 0,96 da 0,86, con una proiezione alla prossima settimana, che vede un ulteriore aumento a 1,14 (1,13-1,16), calcolato su dati parzialmente completi e parzialmente imputati per l’ultima settimana.

Sale anche l’incidenza dei casi Covid in Italia a 46 da 34 su 100mila abitanti.

Sul fronte della pressione sugli ospedali, salgono i ricoveri ordinari mentre restano stabili le terapie intensive, al 3,7% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 28/10).
Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 4,5% dal 4,2% della scorsa settimana.

I dati dell’ultimo monitoraggio Iss-ministero della Salute elaborati dalla Cabina di regia mostrano una incidenza “in rapido e generalizzato aumento” in cui tutte le regioni sono classificate a rischio moderato (da 4 a 18) tranne tre (Basilicata, Sardegna e Valle d’Aosta), con una ricrescita anche nel numero di comuni dove negli ultimi 15 giorni si sono verificati casi: dai 3.666 della scorsa settimana a 3.876 questa settimana.

Una crescita che tocca un po’ tutte le fasce d’età, e, dopo settimane vede risalire i casi anche nella fascia 6-11 anni.

E anche l’Europa torna a scurirsi.
Il cambio di passo è ora evidente anche fino ai Paesi centrali, con la Germania che ha raggiunto i 28mila casi in un giorno, e non è più solo limitato all’est Europa dove la circolazione è molto elevata.

Un quadro in cui l’Italia si presenta “con i numeri più bassi in Europa”, ha sottolineato il ministro della Salute Roberto Speranza commentando il monitoraggio dal G0 Salute e Finanze, evidenziando però che i numeri della pandemia sono in crescita ed è “necessaria cautela e prudenza, mantenere misure di precauzione quali l’uso delle mascherine” e “continuare con la campagna vaccinale, che è lo strumento fondamentale, dobbiamo insistere ancora con le prime dosi, siamo arrivati all’86,2% che è un numero molto significativo ma dobbiamo ancora crescere” e accelerare sulle terze dosi.

I dati giornalieri del contagio in Italia rispecchiano l’andamento fotografato nel monitoraggio con un aumento dei positivi nelle ultime 24 ore (5.335 rispetto ai 4.866 del giorno prima) con il dato degli attualmente positivi di 78.644, 1.866 in più nelle ultime 24 ore.
Calo nei decessi, 33 in 24 ore, 17 in meno rispetto a ieri.
Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.762.563, i morti 132.037.
I dimessi e i guariti sono invece 4.551.882, con un incremento di 3.433 rispetto a ieri.
Sono 349 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 2 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite.
Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute sono 18 (ieri 32).
I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.658, 49 in più di ieri.
Sono 474.778 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 570.335.

Il tasso di positività è all’1,1%, in aumento rispetto allo 0,85% di ieri.
L’andamento dell’epidemia, si legge nelle conclusioni del monitoraggio, “va seguito con estrema attenzione e, se confermato, potrebbe preludere ad una recrudescenza epidemica”.
Anche per la trasmissibilità stimata sui casi con ricovero ospedaliero il dato è in aumento e sopra la soglia epidemica.

Per le stime di Rt, si ritiene infine che “siano poco sensibili al recente aumento del numero di tamponi effettuati, poiché sono basate sui soli casi sintomatici e/o ospedalizzati”.

Per le varianti, la Delta è il 99% dei casi sequenziati, la Alfa (inglese) è scomparsa, rari i casi da Gamma e Beta. Per la Delta plus i casi sono 79 ma resta ancora molto contenuta rispetto al totale.

continua a leggere dopo la pubblicità

» leggi anche: “Festa per i 50 anni di matrimonio a Padova domenica: 4 anziani in rianimazione

» leggi anche: “Covid: ripresa contagi in Cina, Wuhan blocca maratona. Bulgaria ha ospedali pieni, invia malati all’estero

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Paolo Pradolin
Giornalista e conduttore radiofonico, una lunga carriera trascorsa tra giornali e radio. Musica e teatro le sue passioni, con la sua Venezia sempre al primo posto di ogni avventura e esperienza

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.
spot

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...
Advertisements

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...