venerdì 28 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Il decadimento di Venezia in Poesia. ‘Bifora gotica’ di Antonella Bontae

HomeI contributi dei lettoriIl decadimento di Venezia in Poesia. 'Bifora gotica' di Antonella Bontae

Il decadimento di Venezia in Poesia. 'Bifora gotica' di Antonella Bontae
Venezia, una volta maestosa, ha perso le tradizioni e i suoi sapori antichi convertendosi all’esigenza imperante di attività commerciale. Situazione descritta in poesia con i bei versi dalla gentile Antonella Bontae.

Bifora gotica

Acqua calma verde smeraldo
quieta nebbia grigia
cadente intonaco rosso
nudi mattoni a vista
poveri masegni violati
e pregno odore di salso:

t’innalzi a Regina dei Mari
o Serenissima Repubblica
e da vetustà marmorea
sei rimasta indenne
con ponti, calli e canali

t’invadono grevi i foresti
in orde internazionali,
l’incanto è svanito
un ratto non mitico
è il tuo presente

neri varchi vietati
arenano una massa,
abiti, borse e vetri falsi
inondano i commerci,
addio bàcari de Venexia
coi cicheti de sarde in saor
el voveto coi bovoleti,
scomparse le fontane
per assetare piccioni e viandanti,
chiuso el biavarol del venexian
confinato in ferma terra

la gondola lignea resiste
col grande moto ondoso,
navi crociera giganti
varcano bacino S. Marco
dove Canaletto e Guardi
ti elevarono su nitide tele

un patriarca despota arrogante
ti umilia e ti degrada:
il suo nome è il profitto.

Antonella Bontae

Antonella Bontae risiede a Venezia, già insegnante elementare, è laureata in Filologia e Letteratura Italiana e in Storia dal Medioevo all’Età Contemporanea all’Università Ca’ Foscari. 
Ha partecipato alla Commissione Pari Opportunità del Provveditorato agli Studi di Venezia, seguito il Corso di Perfezionamento in Didattica delle Lingue Moderne e il Corso di Approccio alla Lingua Italiana per Allievi Stranieri.
Ha frequentato gli Incontri di poesia e letteratura “Residenze estive” a Duino 2013, come vincitrice di una borsa di studio di SIL (Società Italiana Letterate).
Collabora col periodico Leggere Donna di Luciana Tufani di Ferrara, con Letterate magazine di SIL e il blog Poetarum Silva.
Ha aderito ad eventi poetici del territorio, come Ottobre Poesia-1000 no W-1000 poesie contro i nuovi muri nel Mondo 2017, nel 2018 a “Venerdì Letterari” di Via Verdi Mestre, al “Festival Internazionale La Palabra en el Mundo” Venezia, al “Festival del Pensiero In/verso”, a “Strenne di Natale. Quattro scrittrici e una cantautrice-Città di Venezia”, nel 2019 a “La poesia incontra Tintoretto”, Gallerie Accademia Venezia e Settima Stanza Scuola di Poesia, a “Poesia di donne, su donne, per le donne”, Casa della Poesia dell’Ateneo Veneto e alla “Giornata Mondiale della Poesia”, Scuola Grande di S. Teodoro.
Ha presentato in biblioteche comunali Corporea. Il corpo nella poesia femminile contemporanea di lingua inglese, 2009, La tesa fune rossa dell’amore. Madri e figlie nella poesia femminile contemporanea di lingua inglese, 2015 e il romanzo Non troverai altro luogo, 2017.
La sua poesia “Poem” è stata segnalata al Premio Nazionale di Poesia del Circolo Culturale Renato Nardi di Venezia nel 2012 ed è stata pubblicata la sua lirica “Passioni” in Passioni di carta, a cura di Tiziana Agostini, Nuova Dimensione, 2008.
Inserita la sua poesia “Notte d’agosto” nell’Antologia Invecchiare amando. Una nuova vecchiezza femminile, a cura di S. Gatti Linares, Lecce, Terra d’Ulivi, 2018 e la silloge Liriche di tecnologia infranta, Centro Internazionale della Grafica, con la prefazione della scrittrice Antonella Barina, ha meritato il premio “Il Paese delle Donne – Donna e Poesia” 2018.
Appena pubblicato il libro di racconti Trame tra me, Libereria, 2019.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Cara Antonella, hai donato, con la tua poesia, una parabola a tutti noi. Grande l’effetto degli odori e dei colori della nostra città e alto l’amore che emerge dai tuoi versi. Sì, il profitto è un despota e i sudditi sono tanti. La poesia tuttavia apre un grande spazio alla speranza, alle mani che curano insieme al cuore e alla mente questa Venezia che amiamo e che sappiamo sorella e madre. Grazie.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.