19.8 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Gucci, Prada, Dior, Hermes, Chanel e Balenciaga: fiera del tarocco scoperta a Padova dalla GdF

HomeNotizie VenetoGucci, Prada, Dior, Hermes, Chanel e Balenciaga: fiera del tarocco scoperta a Padova dalla GdF

Sequestrati dalla Guardia di Finanza di Padova, circa 53 mila articoli con marchi contraffatti. Nella vasta operazione di lotta alla contraffazione, sono stati denunciati a piede libero circa una trentina di persone, 4 sono agli arresti domiciliari e tra di essi due fratelli veneziani che vendevano la merce nei mercati di Europa, Turchia e Sud-Est asiatico.
Le perquisizioni hanno interessato le province di Padova, Firenze, Reggio Calabria e Milano. Le Fiamme Gialle hanno indagato ed operato per circa un anno, riuscendo ora ad individuare, grazie anche ad alcune intercettazioni, una società che a delinquere che da Padova riusciva a commerciare in Italia e all’estero prodotti contraffatti di note marche d’abbigliamento.

I fondatori della holding erano due fratelli veneziani F. D. E. D, 40enni che distribuivano la merce falsa tra Slovenia, Germania, Romania, Inghilterra, Turchia e Sud-Est asiatico. Si trattava di Jeans, pelletteria, accessori, tutti alla moda e delle griffe più amate (Gucci, Prada, Dior, Hermes, Chanel e Balenciaga).
Una holding che riusciva a creare dei prodotti falsi, ma lavorati artigianalmente ed apprezzati da compratori e distributori. Per la produzione e commercializzazione di abbigliamento tessile si rivolgevano a ditte turche e/o dell’est europeo, mentre per quanto riguardava la pelletteria si affidavano a ditte toscane e marchigiane (a Prato scoperto un opificio dove si producevano borse e altri capi in pelle falsi Chanel e Balenciaga).

Tra gli arrestati anche i più stretti collaboratori dei due, A.M.C., 27enne cittadina rumena residente a Venezia e A.M. di anni 52, residente in provincia di Firenze.

Alice Bianco

[17/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.