5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Gucci, Prada, Dior, Hermes, Chanel e Balenciaga: fiera del tarocco scoperta a Padova dalla GdF

HomeNotizie VenetoGucci, Prada, Dior, Hermes, Chanel e Balenciaga: fiera del tarocco scoperta a Padova dalla GdF
la notizia dopo la pubblicità

Sequestrati dalla Guardia di Finanza di Padova, circa 53 mila articoli con marchi contraffatti. Nella vasta operazione di lotta alla contraffazione, sono stati denunciati a piede libero circa una trentina di persone, 4 sono agli arresti domiciliari e tra di essi due fratelli veneziani che vendevano la merce nei mercati di Europa, Turchia e Sud-Est asiatico.
Le perquisizioni hanno interessato le province di Padova, Firenze, Reggio Calabria e Milano. Le Fiamme Gialle hanno indagato ed operato per circa un anno, riuscendo ora ad individuare, grazie anche ad alcune intercettazioni, una società che a delinquere che da Padova riusciva a commerciare in Italia e all’estero prodotti contraffatti di note marche d’abbigliamento.

I fondatori della holding erano due fratelli veneziani F. D. E. D, 40enni che distribuivano la merce falsa tra Slovenia, Germania, Romania, Inghilterra, Turchia e Sud-Est asiatico. Si trattava di Jeans, pelletteria, accessori, tutti alla moda e delle griffe più amate (Gucci, Prada, Dior, Hermes, Chanel e Balenciaga).
Una holding che riusciva a creare dei prodotti falsi, ma lavorati artigianalmente ed apprezzati da compratori e distributori. Per la produzione e commercializzazione di abbigliamento tessile si rivolgevano a ditte turche e/o dell’est europeo, mentre per quanto riguardava la pelletteria si affidavano a ditte toscane e marchigiane (a Prato scoperto un opificio dove si producevano borse e altri capi in pelle falsi Chanel e Balenciaga).

Tra gli arrestati anche i più stretti collaboratori dei due, A.M.C., 27enne cittadina rumena residente a Venezia e A.M. di anni 52, residente in provincia di Firenze.

Alice Bianco

[17/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.