lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

Giù l’indice Rt, il Veneto resta giallo. Zaia «Non abbiamo raggiunto il picco massimo»

HomeCoronavirusGiù l'indice Rt, il Veneto resta giallo. Zaia «Non abbiamo raggiunto il picco massimo»
continua a leggere dopo la pubblicità

Anche sabato 21 novembre il presidente del Veneto Luca Zaia aggiorna la situazione Covid regionale. Il ministero della Salute in serata venerdì ha deciso per il mantenimento dell’area gialla sul territorio, anche per via del parametro Rt che indica la velocità del contagio da coronavirus, ora a 1,16 in Veneto dopo aver toccato 1,5-1,6 e aver iniziato la decrescita a fine ottobre. «Non è l’unico indicatore, ci sono i ricoveri, i tamponi, dove abbiamo valori positivi sulla capacità di far fronte all’emergenza in Veneto – dice Zaia – Le mille terapie intensive sono un dato concreto – ribadisce il presidente ma avverte – pur essendo fascia gialla dobbiamo agire come se fossimo nella rossa», mentre a Natale è probabile non si potrà condividere più di tanto il panettone, secondo il governatore che continua a ribadire di non abbassare la guardia.

Il rallentamento

Due milioni e 680 mila tamponi molecolari effettuati, circa 40 mila nelle ultime 24 ore e 751 mila test rapidi, 25 mila circa i più recenti, per un totale di nuovi 65.493 test. Su questi sono state riscontrate 3570 positività. Duemila e 600 i ricoveri, incluse le trecento terapie intensive. «Finché i ricoveri non si stabilizzano non possiamo dire che la situazione sia sotto controllo. È vero ammette Zaia – la curva degli ospedalizzati da qualche giorno ha iniziato a scendere. Tuttavia ciò non vale per Verona, Venezia e Vicenza», e anticipa che l’ordinanza sugli esercizi commerciali e le passeggiate in centro verrà reiterata lunedì 23 novembre. «Non vorrei che il giallo venisse interpretato male, noi siamo in zona grigia. Stiamo esaminando altre misure che porrebbero essere aggiunte per arginare la diffusione del virus, senza intaccare l’economia.

Vaccini

Tre milioni e 400 mila dosi per 1 milione e 700 mila persone saranno disponibili di vaccino anti Covid, perché c’è il richiamo, e i primi saranno gli operatori del comparto sanitario. «Siamo pronti alla catena del freddo per lo stoccaggio – dice Zaia – e a tutto quello che viene richiesto, per il 23 novembre daremo al commissario Domenico Arcuri i parametri necessari ad accogliere e poi somministrare le dosi che al Veneto saranno consegnate». Per quanto riguarda invece l’antinfluenzale, le dosi consegnate sono un milione e 150 mila, ne mancano altre 150 mila da distribuire in Veneto. La scorsa settimana si erano vaccinati in 650 mila tra tutte le categorie cui la circolare del ministero ha dato la priorità.

continua a leggere dopo la pubblicità

Il parametro Rt

«L’Rt è sceso, abbiamo iniziato a calare – dice l’assessore Gianpaolo Bottacin -. Il che significa che il contagio c’è ancora ed è in espansione anche se la velocità di diffusione si è ridotta. Non siamo al picco massimo dei ricoveri all’ospedale. Ci attendavamo la crescita dei posti letto a novembre, ma il dato è in rallentato: non abbiamo più 100 ricoveri al giorno ma 30. Tuttavia finché i ricoveri ci sono non siamo al picco massimo”.

“Oltretutto, nella prima ondata abbiamo visto che mentre la crescita dei ricoveri è avvenuta molto velocemente, la decrescita è stata lenta. Ci vorrà del tempo, ci attendiamo comunque una riduzione progressiva per le settimane successive al picco. Abbiamo segnali positivi ma siamo ancora nella fase della turbolenza».

Antonella Gasparini

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Ci sono tanti dipendenti regionale , provinciali e comunali che hanno più di 60 anni, ecco una cosa che un governatore dovrebbe fare, oltre che dare la lista dei morti in tv, obbligare questa gente che è a rischio salute, a fare lo smart working , oppure in alternativa metterrli in cassa integrazione a 1000 euro.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

“Cucina veneziana? Bangladesh. Negozi? Cinesi. Ma quale nostra ‘economia fiorente’ del turismo?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Ristoranti con cucina veneziana? Cuochi e camerieri Bangladesh. Negozi souvenir? Ancora Bangladesh e/o cinesi. Commesse attività commerciali? Ragazze dell’est Europa, e per piacere non ditemi che i nostri...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...