Bentornate alle "Giostre" a Venezia, sempre in Riva 7 Martiri

A Venezia, per la gioia di piccini e meno grandi, sono tornate le giostre in Riva degli Schiavoni.

Come di consueto, collocate dopo il Ponte della Veneta Marina, le attrazioni si distendono coprendo la fondamenta fino al Ponte dei Giardini, nel Sestiere di Castello.

Apre la sfilata la coloratissima giostra girevole dei bambini con cavalli, auto e moto. Segue il tappeto elastico, appuntamento regolare degli ultimi anni, per salti mozzafiato con vista San Marco e San Giorgio.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Proseguono poi le “classiche” giostre del tiro a segno, degli auto-scontri, dei dischi volanti, la sala giochi e le altre.

Chiudono il “Tagadà” e il celebre “Bruco-Mela”, ma non prima di aver indugiato davanti al banco per una frittella, crepes dolci o pop corn.

Negli ultimi anni le attrazioni sono aspettate come positiva presenza che movimenta un po’ le buie e fredde giornate invernali, avendo anche risolto, tra l’altro, eventuali problemi di convivenza con il “vicinato”. La tolleranza, da tempo, è infatti massima grazie ad un accordo con i residenti, che prevede, ad esempio, l’eliminazione di tutti i suoni non necessari e l’orario di chiusura serale alle 19.30.

Le giostre a Venezia saranno presenti fino al 3 febbraio.

ULTIME NOTIZIE PUBBLICATE


Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here