spot_img
spot_img
spot_img
15.8 C
Venezia
sabato 16 Ottobre 2021

“Gestione dei flussi turistici a Venezia, un anno e mezzo buttato via”. Lettere

Hometurismo selvaggio"Gestione dei flussi turistici a Venezia, un anno e mezzo buttato via". Lettere

Gestione dei flussi: un anno mezzo buttato via.
Perché Regione e Comune non lavorano assieme?
L’avventura romana del Sindaco penalizza la città.

La Città si ritrova oggi con una politica di gestione dei flussi turistici affidata al ripristino dei tornelli!
Una misura già testata dai risultati fallimentari. Uno strumento illogico e inutile, che interviene quando il turista è già arrivato a Venezia.
La programmazione deve essere fatta a monte, non a valle.

Abbiamo avuto un anno e mezzo per ripensare a questo come a molti altri aspetti, un anno e mezzo buttato alle ortiche per ritrovarsi esattamente al punto di partenza.
È tornato tutto come prima,
Il Sindaco ha affermato “vorrebbero che litigassi con la Regione”. Il passaggio è dedicato al tema dei trasporti, ma vale anche per le politiche di gestione del turismo, aspetti strettamente connessi.

Nessuno vuole che il Sindaco litighi con la Regione, noi chiediamo semplicemente che affronti e tuteli gli interessi di Venezia anche in Regione. Questo tuttavia non avviene, mai!
E’ troppo impegnato a dare la colpa di tutto a Roma, a riempirsi la bocca sul tema dell’indubbia “specialità” della città senza poi portare le conseguenti istanze a Palazzo Balbi.
Assorbito dalla sua avventura romana è evidente che il dialogo con la Lega è importante, ma, ancora una volta, qual è il prezzo che dobbiamo pagare perché Brugnaro persegua i propri interessi?

Giuseppe Saccà
Consigliere Comunale PD

» leggi anche: “I No Global fanno volare i tornelli a Piazzale Roma

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. NESSUNO GOVERNA VENEZIA A FAVORE DEI CITTADINI. MI PARE CHIARO… I FATTI LO DIMOSTRANO DA 50 ANNI…
    A malincuore sottoscrivo pienamente

  2. E’ EVIDENTE CHE IL SINDACO NON VUOLE ASSOLUTAMENTE LIMITARE I TURISTI, VISTI ANCHE GLI OSTELLI A BASSO COSTO FATTI COSTRUIRE A MESTRE…
    L’IMPORTANTE E’ PARLARNE, MA SOLO PARLARNE: LUI NON VUOL FARE NULLA, DA QUANTO VEDO.
    NON HA SECONDO ME INTERESSE A TUTELARE VENEZIA E I VENEZIANI, MA SOLO GLI AFFARI SUOI E GLI AFFARISTI VENEZIANI.
    E’ IL SINDACO DEGLI ALBERGHI E RISTORANTI: BASTA VEDERE I PLATEATICI SELVAGGI E SMISURATI CHE HA CONCESSO ANCHE NELLE PICCOLE CALLETTE….
    C’E’ ANCHE DA DIRE CHE IL PD A VENEZIA PER 30 ANNI HA FATTO LE STESSE COSE: NON HA MAI VOLUTO (NE’ VUOLE) FERMARE O LIMITARE I TURISTI: ALLORA DI COSA PARLIAMO? L’ATTUALE SITUAZIONE E’ ANCHE FRUTTO DELLE PRECEDENTI AMMINISTRAZIONI “TARGATE” ANCHE PD.
    A NESSUNO E’ MAI INTERESSATO LIMITARE O FERMARE I TURISTI. C’E’ SOLO UNA DIFFERENZA: ALLA “SINISTRA” INTERESSA FAR VENIRE CANI E PORCI A MIGLIAIA, SPECIE PENDOLARI (INFATTI NON VOGLIONO I TORNELLI, ANCHE SE POI NON VENGONO MAI CHIUSI…), ALLA DESTRA E AL SINDACO INTERESSA INVECE FAR VENIRE SOLO CHI HA SOLDI, PER FAR FELICI ALBERGATORI E RISTORATORI.
    NESSUNO GOVERNA VENEZIA A FAVORE DEI CITTADINI. MI PARE CHIARO… I FATTI LO DIMOSTRANO DA 50 ANNI…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements