Francesco Oppini, lo sfogo dell’ex autore: ”graziato perché frequenta Signorini”

ultima modifica: 07/11/2020 ore 16:23

122

Francesco Oppini, lo sfogo dell'ex autore: ''graziato perché frequenta Signorini''

A differenza di altri concorrenti colpevoli di frasi sessiste, Francesco Oppini non è stato squalificato dal Grande Fratello VIP. La questione è rimbalzata sui social e in molti, a partire da Salvo Veneziano (escluso nel 2016 per lo stesso motivo), hanno parlato di “due pesi, due misure”.
A far discutere è stata la motivazione di Alfonso Signorini secondo il quale “il grande rispetto di Oppini verso la fidanzata” dimostra “che la sua posizione verso le donne non sia così orribile come è sembrato in quelle frasi”.
Ma uno degli ex autori non ci sta: Gian Maria Tavanti, che da qualche anno non fa più parte dello staff, ha espresso su Facebook tutta la sua indignazione.


Il post di Gian Maria Tavanti

“Non seguo il GF – ha scritto in un post – ma da quello che capisco un concorrente, Oppini, ieri non è stato squalificato, malgrado frasi sessiste e violente, perché Signorini lo conosce, e sa che è un bravo ragazzo, garantisce lui. E questo già basterebbe…”.
La scelta avrebbe quindi motivazioni private. “Ma non basta – ha proseguito Tavanti – Perché qualche tempo fa, Fausto Leali era stato squalificato per aver detto ‘ne**o’, in modo del tutto innocente e inconsapevole, parlando del fratello di Balotelli. Un anno fa, Salvo Veneziano era stato squalificato per aver detto frasi simili a quelle pronunciate in questi giorni da Oppini: ma Signorini, evidentemente, non lo frequenta”.
Il punto è: Signorini conosceva Leali e Veneziano allo stesso modo in cui conosce Oppini? Perché non ha tenuto conto anche del loro “rispetto” verso le compagne? Cosa sa delle loro vite private?
“Ora, è chiaro che il Grande Fratello VIP non è

un’aula di tribunale – ha continuato Gian Maria Tavanti – Ma chi decide (e io un’idea di chi sia ce l’ho, e non sono gli autori) non si vergogna di farlo così a c***o, e di dare un esempio così sbagliato di applicazione della giustizia, di due pesi e cinque misure, di un mondo, per quanto piccolo, nel quale conta se conosci qualcuno, e non quello che hai fatto?”.
Concludendo, ha spiegato di non seguire più il reality perché troppo vicino alla mentalità italiana: “Ieri il Grande Fratello ha saltato il fosso, si è tolto la maschera dell’imparzialità per vestire l’abito dell’arbitrio; e in questo, è tragicamente uno specchio fedele del nostro paese. Un motivo in più per non vederlo”.


Le reazioni del web

Tra i commenti c’è un “io ti amo” – con tanto di cuoricino – dello stesso Salvo Veneziano. Tuttavia gli utenti paiono divisi tra chi “perdona” Francesco Oppini e chi si chiede come mai, per le stesse motivazioni, non vennero “graziati” anche gli altri. A far riflettere è anche il commento di Giorgio, che infierisce su Tommaso Zorzi chiamandolo “raccomandato” “pupillo di Signorini in tutto”.

Era a questo che alludeva Francesco Oppini quando dichiarava che l’influencer avesse “i suoi santi in paradiso” prima di “fare pace” con lui e riabbracciarlo? Per i maligni si è trattato di una strategia, ma se così fosse avrebbe ragione Tavanti a definire il Grande Fratello VIP “uno specchio fedele del nostro paese”.

Marie Jolie

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here